#SanitàPrivataKo: venerdì manifestazioni in tutte le province del Lazio

#SanitàPrivataKo: venerdì manifestazioni in tutte le province del Lazio

Dumping tra pubblico e privato, contratti capestro siglati con sindacati di comodo, strutture che non pagano gli stipendi da mesi. Il sistema vive una crisi profonda, pagata dai lavoratori con condizioni sempre peggiori e dagli utenti con la riduzione dei servizi. Per questo, come deciso dei delegati nell’attivo unitario del 15 settembre, Fp-Cgil Roma e Lazio, Cisl-Fp Roma e Lazio e Uil-Fpl Roma e Lazio hanno annunciano la prosecuzione dello stato di agitazione dei lavoratori della sanità privata, che domani 2 ottobre manifesteranno in ogni provincia.

La mobilitazione ha già arrestato una prima minaccia delle parti datoriali, quella del dimezzamento dei salari per gli operatori delle residenze per anziani. Ma la chiusura e le minacce sulla cancellazione dei posti di lavoro restano sul campo e sono inaccettabili.

Stanno gettando nel panico le lavoratrici e i lavoratori. Mancano inoltre azioni risolutive da parte delle istituzioni, Regione e Comuni in primis.

La rabbia degli operatori, privi di rinnovo contrattuale da quasi un decennio, è oltre il limite di guardia. Ne va della loro dignità e della qualità del loro lavoro. Il rinnovo del contratto nazionale, la tutela occupazionale e dei salari sono le priorità. Senza risposte dopo le manifestazioni lo sciopero sarà inevitabile.

 La manifestazione di Roma si terrà di fronte alla sede dell’Aiop in Via Lucrezio Caro, 64 dalle ore 9,00 alle 14,00.

Share

Leave a Reply