Giovane muratore ucraino si oppone ad una rapina nel napoletano. Giustiziato

Giovane muratore ucraino si oppone ad una rapina nel napoletano. Giustiziato

Anatoly Korov 38 anni muratore ucraino con regolare permesso di soggiorno in Italia, è stato letteralmente giustiziato dai rapinatori di un supermercato nel napoletano mentre interveniva a difesa dei clienti e dei dipendenti del negozio.
 Korov era appena uscito dell’esercizio commerciale spingendo il carrello con gli acquisti e la sua bambina di un anno e mezzo, quando si è accorto che due persone con il volto coperto da caschi stavano compiendo una rapina. L’uomo non ha avuto esitazioni, ha lasciato il carrello e la piccola e si è avvicinato a uno dei rapinatori. Ne è nato un parapiglia, a questo punto è intervenuto il rapinatore armato e Korov è stato raggiunto da due colpi di pistola, uno ad una gamba l’altro all’emitorace destro. Malgrado i soccorsi immediati, per l’uomo sono risultati inutili i soccorsi. L’uomo è morto davanti sotto gli occhi atterriti della figlia e dei clienti del supermercato.

Share

Leave a Reply