Nuoto. I mondiali di Kazan si chiudono con l’oro di Paltrinieri. Buona prova degli azzuri nel complesso

Nuoto. I mondiali di Kazan si chiudono con l’oro di Paltrinieri. Buona prova degli azzuri nel complesso

I mondiali di nuoto, edizione 2015, di Kazan, in Russia, si sono chiusi con la terza medaglia d’oro per l’Italia, vinta da Gregorio Paltrinieri nella più lunga delle gare in vasca, i 1500 metri stile libero, col tempo di 14 minuti 39 secondi e 67 decimi, nuovo record europeo. È la terza medaglia d’oro per l’Italia, dopo quella di Tania Cagnotto nei tuffi dal trampolino di 1 metro e di Simone Ruffini nella 25 km uomini. Il medagliere italiano si completa con 3 argenti e 8 bronzi, conquistati in tutte le specialità del Mondiale di nuoto, ed è la prima volta che accade. L’Italia finisce settima, dopo la Francia, che conquista 5 medaglie d’oro, 1 d’argento e una di bronzo, ma con un solo vero grande atleta, Manoudou. La star dei campionati è la Cina con 15 ori, 10 argenti e 10 bronzi, che ha superato gli Stati Uniti, privi però di Michael Phelps, con 13 ori, 14 argenti e 6 bronzi. Non buonissima la prestazione della squadra di casa, la Russia, che ha totalizzato appena 9 ori, 4 argenti e 4 bronzi.

Il settimo posto della rappresentativa italiana di nuoto a Kazan è stato giudicato molto importante per l’intero movimento dal presidente della Federazione italiana nuoto, Barelli, che ha riconosciuto come questo risultato sia un’ottima notizia per le prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016. Barelli ha sottolineato, inoltre, che le medaglie sono giunte da tutte e 5 le discipline natatorie, ed ha anche aggiunto che importanti sono stati anche alcuni quarti posti, su tutti il quarto posto conquistato dalla nazionale maschile di pallanuoto, battuta ai rigori dalla Grecia, e un plauso alla nazionale donne mai sconfitta e finita terza, battuta in semifinale ai rigori dall’Olanda.

Infine, nell’ultima giornata di gare, domenica 9 agosto, è esploso il caso del nuotatore cinese Sun Yang, che non si è presentato alla partenza dei 1500 metri stile libero. Insieme col nostro Paltrinieri, Sun Yang era uno dei candidati al podio. “Ero nella stanza di riscaldamento”, ha detto Paltrinieri alla televisione francese, “e mi sono chiesto: dov’è Sun Yang? Ho atteso invano il suo arrivo”. Sun Yang aveva vinto già due ori, sui 400 metri e 800 metri stile libero. Poi però, qualcuno ha ricordato che nel 2014 era stato sospeso per tre mesi per uso di sostanze illecite, e che sarebbe stato chiamato per il controllo antidoping al termine della gara dei 1500 metri.

Share

Leave a Reply