Roma- Juventus, oltre sessantamila tifosi per la ‘classica’. I consigli della Questura di Roma

Roma- Juventus, oltre sessantamila tifosi per la ‘classica’. I consigli della Questura di Roma

Visto il numero complessivo di tifosi per la partita Roma-Juventus e le modifiche ai sistemi di accesso allo stadio, si è ritenuto di agevolare l’afflusso dei tifosi anticipando l’apertura dei cancelli alle ore 15,30. A darne comunicazione è la Questura che fornisce alcune indicazioni e consigli per i tifosi: recarsi per tempo allo stadio, al fine di evitare code nelle aree dedicate al filtraggio e prefiltraggio; seguire il flusso organizzato e le indicazioni fornite dalle Forze di Polizia, in particolare prediligendo l’arrivo dai caselli autostradali Roma nord e Roma sud; evitare di spostarsi in forma isolata con i simboli della propria squadra; segnalare ogni anomalia alle Forze di Polizia presenti sulle direttrici di afflusso; non accettare offerte di biglietti di ingresso allo stadio o gadget della squadra, offerti al di fuori dei circuiti ufficiali. Si è svolto ieri in Questura il tavolo tecnico per la pianificazione dei servizi di sicurezza predisposti con Ordinanza di servizio del Questore D’Angelo, relativi all’incontro di calcio tra Roma e Juventus, seconda gara del campionato di serie A, che avrà luogo alle ore 18 di domenica allo stadio Olimpico di Roma.

Nel corso dell’incontro sono state discusse le possibili criticità, legate in primo luogo alla significativa presenza di pubblico essendo previste circa 60.000 spettatori di cui circa 1500 tifosi ospiti. La tifoseria Juventina è notoriamente distribuita su tutto il territorio nazionale e, anche se al momento circa un terzo dei biglietti per il settore ospiti sono stati venduti nella città di Roma, saranno organizzati i consueti dispositivi di accoglienza, controllo, indirizzamento e spostamento in sicurezza allo stadio con una scorta di personale delle Forze dell’Ordine.

In particolare, per garantire l’arrivo allo stadio in condizioni di sicurezza della tifoseria juventina, sono stati individuati due punti di raccolta: Saxa Rubra (area di via Silvio Gigli) per i tifosi della Juventus che raggiungeranno la Capitale a bordo di autovetture private; Stazione Tiburtina – Largo Guido Mazzoni per i numerosi tifosi della Juventus residenti nella Capitale. Da queste due località, i tifosi ospiti saranno accompagnati allo stadio a bordo di mezzi messi a disposizione dall’azienda di trasporto pubblico Atac. La tifoseria juventina che arriverà a Roma con pullman turistici, sarà invece accolta nelle adiacenze dei caselli autostradali e da lì accompagnata allo stadio.

Le due curve dell’impianto sportivo si prevede che saranno occupate interamente da tifosi romanisti e, come già accaduto per le prime gare, saranno divise in due settori da steward appositamente formati, messi a disposizione dalla A.S. Roma. Anche l’area di massima sicurezza è stata divisa in modo da indirizzare la tifoseria senza commistione tra i tifosi dei due settori della curva. Davanti ai tornelli di ingresso della curva sud, è stata inoltre predisposta una struttura di prefiltraggio che consentirà un più ordinato ingresso dei tifosi in possesso del relativo tagliando.

Prosegue, spiegano dalla Questura, la linea del rigore dettata dal modello di sicurezza previsto dall’Ordinanza di servizio del Questore D’Angelo. Sarà presente in servizio all’Olimpico anche una squadra di specialisti per l’adozione di provvedimenti Daspo d’urgenza, in caso di trasgressione delle norme.

Share

Leave a Reply