Autostrade, due giorni da ‘bollino nero’ e Trenitalia mette in campo 4000 addetti sull’intera rete ferroviaria

Autostrade, due giorni da ‘bollino nero’ e Trenitalia mette in campo 4000 addetti sull’intera rete ferroviaria

“Continua il monitoraggio di Viabilità Italia nella giornata da ‘bollino nero’ prevista nel calendario dell’esodo e del controesodo estivo, nella quale si registra traffico sostenuto già dalle prime ore del mattino. Come previsto, il traffico si è intensificato già dalle prime ore del mattino verso il confine per la Slovenia e sulla direttrice nord-sud in direzione delle località turistiche”. Così in una nota Viabilità Italia.

“Per favorire la fluidità della circolazione, dalle ore 8 alle ore 22 di questo sabato è in vigore il divieto di circolazione dei mezzi pesanti; lo stesso provvedimento anche nella giornata di domenica nella fascia oraria 7 – 22. Il traffico è intenso lungo la rete stradale ed autostradale – si legge nel comunicato – Lo scenario meteo elaborato dal Centro funzionale centrale del Dipartimento della Protezione civile prevede per la giornata di sabato 8 agosto, tempo estivo e caratterizzato da alte temperature. Nel pomeriggio l’instabilità potrà interessare il meridione, le zone interne centrali e tutte le zone alpine e prealpine. Domenica 9 agosto una depressione proveniente da nord-ovest amplificherà l’instabilità al nord e le temperature caleranno di qualche grado su tutto il Paese, in modo particolare sul nord ovest. Circolazione ferroviaria. È stata disposta l’attivazione di centri operativi permanenti ed è stato deciso un potenziamento dei controlli su tutti i punti critici, con la presenza di personale tecnico. Le Sale Operative centrali e territoriali di Trenitalia e di Rete Ferroviaria Italiana, a loro volta opportunamente potenziate, stanno monitorando da giorni, senza soluzione di continuità, la circolazione ferroviaria. Quattromila tecnici (settori impianti di segnalamento, trazione elettrica e lavori) di RFI presenziano a oltranza (sette giorni su sette) le 300 località più critiche dell’intera rete. Le attività prevedono il monitoraggio costante della temperatura delle rotaie, con sensori termici installati sui binari e visite di sorveglianza straordinarie e si aggiungono al controllo costante dei livelli di efficienza di binari, scambi, sistemi di segnalamento e di trazione elettrica con diagnostica fissa e mobile (treni diagnostici di RFI). Trenitalia ha potenziato, per tutto il periodo estivo, i presidi di assistenza ai clienti nelle stazioni. In particolare, in quelle che registrano un maggior movimento di passeggeri. La Protezione Aziendale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, in costante contatto con le Sale Operative di RFI e delle Imprese Ferroviarie, è presente con oltre 300 unità nelle principali stazioni della rete nazionale per la gestione dei flussi di viaggiatori, nonchè in linea per il monitoraggio delle criticità di security e a bordo treno per il supporto al personale viaggiante e ai passeggeri”.

Share

Leave a Reply