“lluminiamo le periferie”: la “rete” per richiamare temi e soggetti cancellati dal mondo dei media

“lluminiamo le periferie”: la “rete” per richiamare temi e soggetti cancellati dal mondo dei media

Nasce una “rete” di  Associazioni e movimenti  – per la libertà di informazione, per la pace, per l’integrazione, per i diritti umani, per la legalità –  con l’obiettivo di  lanciare campagne comuni e dare maggiore risonanza alle iniziative delle singole organizzazioni. Si chiamerà “Illuminiamo le periferie” per richiamare in modo particolare temi e soggetti cancellati dal mondo della comunicazione. La “rete” ha avuto il suo primo battesimo in una riunione tenuta presso la sede della Federazione nazionale della Stampa alla presenza del segretario e del presidente  Raffaele Lorusso e Santo Della Volpe.

La rete si doterà di un sito internet che farà da punto di raccolta degli appuntamenti. Per questo si è costituito un primo coordinamento organizzativo composto da:

Articolo21 (Stefano Corradino), AssoProvider (Gian Battista Frontera), Carta di Roma (Martina Chichi), Casagit (Danilo Sinibaldi), Comitato 3 Ottobre  (Valerio Cataldi), Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (Gian Mario Gillio), Fnsi (Michele Formichella), Inpgi e Adepp (Paola Venanzi), I Siciliani Giovani (Fabio Michele D’Urso), Italians for Darfur (Antonella Napoli), Jobsnews.it (Alessandro Cardulli), Libera Informazione (Norma Ferrara),  Ossigeno per l’Informazione (Raffaella Della Morte), Unicef (Andrea Iacomini),  Usigrai (Daniela De Robert)

Tra le associazioni che hanno aderito anche Amnesty International Italia, Il Mondo di Annibale, Rivista Confronti, Premio Lucchetta, Premio Roberto Morrione, Rivista San Francesco d’Assisi, Tavola della Pace.

Share

Leave a Reply