L’Agenzia Europea per il volo chiese alla Germania più controlli medici su piloti e personale di bordo

L’Agenzia Europea per il volo chiese alla Germania più controlli medici su piloti e personale di bordo

Alcuni mesi prima del disastro aereo del volo Germanwings precipitato in Francia, l’Agenzia Ue per la sicurezza aerea (Easa) aveva chiesto alla Germania più controlli, anche medici. A riferirlo la stessa Commissione europea in un comunicato. Non è stato però indicato il periodo in cui la richiesta è stata formulata dalle Autorità Comunitarie.
 Secondo quanto riporta l’edizione on line del Wall Street Journal la richiesta era partita molto prima della tragedia causata deliberatamente dal pilota Andreas Lubitz, nel mese di novembre, quando Bruxelles chiese a Berlino di “risolvere i problemi di lunga data”. Secondo due fonti citate dal quotidiano Usa, l’Easa aveva segnalato al Luftfahrtbundesamt (LBA), l’ente tedesco per l’aviazione civile, una mancanza di personale che avrebbe potuto limitare le sue capacità di effettuare controlli sugli aerei e sugli equipaggi. “Sulla base delle raccomandazioni dell’Easa, la Commissione ha chiesto alla Germania di adeguarsi e Berlino ha risposto che stava valutando le raccomandazioni”, ha affermato un portavoce della Commissione.

Share

Leave a Reply