Earth Day: difendiamo la nostra Terra. Manifestazioni in tutto il mondo. Ma una celebrazione non basta

Earth Day: difendiamo la nostra Terra. Manifestazioni in tutto il mondo. Ma una celebrazione non basta

Giornata Mondiale della Terra – Earth Day, ricordata mercoledì 22 in tutto il mondo, la più grande manifestazione ambientale del pianeta, un momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Il rischio, riguarda tutte le celebrazioni, è che resti un avvenimento isolato e che i problemi vengano rimandati alla prossima occasione. Perciò tutti gli avvenimenti in ogni parte del mondo pongono obiettivi generali, piantare oltre un miliardo di alberi e semi,  e iniziative che si svolgono nel territorio sui problemi più urgenti per “difendere” la terra. Il messaggio: la salvaguardia dell’ambiente dipende dalle grandi decisioni, ma anche dai piccoli gesti. L’impegno alla sostenibilità è stato ribadito da Papa Francesco durante l’udienza pontificia: “Bisogna custodire la terra- ha scritto su twitter – affinché possa continuare ad essere, come Dio la vuole, fonte di vita per l’intera famiglia umana”. All’udienza erano presenti 300 bambini delle scuole materne ed elementari che si sono impegnati con lavori sull’ambiente e l’alimentazione sostenibile.

Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon nel suo messaggio per la giornata sottolinea che “Quest’anno, il mondo si appresta a definire l’agenda dello sviluppo sostenibile post-2015 e a raggiungere un nuovo e significativo accordo sul cambiamento climatico universale. Tali processi sono in grado di spianare la strada ad un futuro di miglioramento, per l’eliminazione della povertà estrema in tutte le sue forme e resettare il nostro rapporto con il pianeta. Ma le grandi decisioni che ci attendono non riguardano solo i leader mondiali ei responsabili delle politiche. Oggi, il giorno di Madre Terra, chiedo a ciascuno di noi di essere consapevoli degli impatti che le nostre scelte hanno sul pianeta e di ciò che queste significheranno per le generazioni future. Non tutti sono in grado di fare scelte sostenibili, ma per chi può, le decisioni semplici come il passaggio all’illuminazione a basso consumo energetico o l’acquisto limitato solo a ciò che si consuma, possono trasformare il mondo. Il potere di cambiare comincia con voi”.  Conclude: “Cogliamo questa opportunità storica insieme”. Arriva anche un video messaggio di Obama. “I cambiamenti climatici non si possono più ignorare – afferma il presidente Usa – oggi la più grande minaccia è rappresentata proprio da questi fenomeni. Avremo tempeste sempre più devastanti  e gli scienziati hanno provato che questi fenomeni danneggiano l’aria che i nostri bambini respirano.” Ed ha parlato anche di “problemi di sicurezza per il Paese”.

Share

Leave a Reply