Ciro Esposito, striscioni offensivi per la madre del tifoso ucciso

Ciro Esposito, striscioni offensivi per la madre del tifoso ucciso

Non ci sono stati incidenti, anche per il divieto alla trasferta dei tifosi partenopei, ma Roma-Napoli all’Olimpico, finita 1-0 per i giallorossi, ha purtroppo dovuto registrare un nuovo capitolo alla vicenda di Ciro Esposito, il giovane tifoso azzurro che ha perso la vita in uno scontro con alcuni tifosi giallorossi, prima della finale tra Lazio e Napoli di Coppa Italia. Nella Curva Sud dello Stadio Olimpico sono stati esposti striscioni offensivi contro la madre del ragazzo. Accanto agli insulti per la madre anche l’omaggio al suo presunto assassino Daniele De Santis. Amara, ma non scomposta, la reazione della madre di Ciro: “Dio cambi i cuori di chi ha scritto quelle cose”. E’ questa la risposta di Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, ai pesanti striscioni contro di lei esposti dalla Curva Sud dell’Olimpico, per Roma-Napoli. Decisamente più dura la reazione del legale della Famiglia Esposito, che ha chiesto la squalifica dell’Olimpico. La Polizia ha comunque già acquisito i filmati e provvederà, nelle prossime ore, su indicazione della magistratura, alla contestazione di eventuali reati ai responsabili dell’esposizione degli striscioni incriminati.

Share

Leave a Reply