Tsipras incontra Juncker e Schulz. Ma soprattutto l’ex partigiano Glezos, che ora ha fiducia in lui

Tsipras incontra Juncker e Schulz. Ma soprattutto l’ex partigiano Glezos, che ora ha fiducia in lui

Sembra che gli incontri di Alexis Tsipras, premier greco, con il presidente della Commissione, Juncker, e col presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, siano andati molto bene. Tsipras ha commentato a caldo che questo è stato “un giorno molto positivo”.

Tsipras ha anche avuto un colloquio con Manolis Glezos, il deputato e partigiano, che qualche settimana fa aveva espresso molte perplessità e critiche nei confronti dell’azione europea del governo Tsipras, sostenendo, evidentemente a torto, che vi fosse ancora una certa subalternità alla troika. Oggi, Glezos ha invece ammesso che in effetti opinioni diverse vi sono state in passato su alcune questioni, ma che nutriva la speranza che fossero risolte. “Non sono mai stato contro il governo”, ha detto Glezos, “né lo sono adesso”. Ed ha aggiunto, come riporta l’agenzia di stampa Reuters, di aver fiducia nel “governo del popolo e nel primo ministro”. Egli ha anche affermato che  con Tsipras non ha affrontato il tema delle riparazioni tedesche, in attesa praticamente dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, ma che ne riparleranno in un prossimo incontro.

Tsipras, da parte sua, ha detto di aver avuto un dialogo molto importante con Glezos. Ha riconosciuto che “siamo in un periodo critico”, ma ha aggiunto ottimisticamente che “avremo successo nel soddisfare le attese della società greca, il mandato popolare e il nostro giuramento in onore di queste lotte e restituiremo sovranità popolare, indipendenza e prosperità al nostro paese”.

Share

Leave a Reply