Milano-Sanremo. Vince un tedesco. Italiani ancora a bocca asciutta

Milano-Sanremo. Vince un tedesco. Italiani ancora a bocca asciutta

Si conclude in volata la prima grande classica della stagione e il ciclismo italiano deve ancora una volta rimandare la vittoria. John Degenkolb, 26 anni, velocista e  finisseur tedesco, ha infatti  conquistato allo sprint la 106a edizione della Classicissima di Primavera. Ha battuto  il norvegese campione del mondo in carica Kristoff e gran favorito, l’australiano Matthews, lo slovacco Sagan e Matteo Bonifazio, primo degli italiani. Degenkolb era alla sua quarta Sanremo,  5° nel 2012, l’anno passato era in testa quando una foratura lo appiedò a pochi chilometri  dal  traguardo. Ci ha riprovato e ci è riuscito. Uno dei favoriti, Sagan, ha sbagliato la volata. L’ultimo degli italiani a vincere questa corsa non difficile anche se molto lunga è stato Pozzato nel 2006. Due giovani si sono fatti onore e danno buone speranze per il futuro. Niccolò Bonifazio, 21enne ligure di Diano Marina si è fatto largo nella volata ed è arrivato quinto, ottavo è  Davide Cimolai, 25enne friulano di Pordenone, lui pure del team Lampre che è anche l’unica squadra italiana nel World Tour, l’élite del ciclismo mondiale.

ORDINE D’ARRIVO

  1. John Degenkolb (Ger) 6h46’16”
  2. Kristoff (Nor) s.t.
  3. Matthews (Aus) s.t.
  4. Sagan (Svk) s.t.
  5. Bonifazio (Ita) s.t.
  6. Bouhanni (Fra) s.t.
  7. Cancellara (Svi) s.t.
  8. Cimolai (Ita) s.t.
  9. Gallopin (Fra) s.t.
  10. Boasson Hagen (Nor) s.t.
Share

Leave a Reply