Fiom a convegno: “Come ridare tutele a tutte le forme di lavoro, dopo che il Jobs act ha cancellato i diritti”

Fiom a convegno: “Come ridare tutele a tutte le forme di lavoro, dopo che il Jobs act ha cancellato i diritti”

Come ridare tutele a tutte le forme di lavoro, dopo che il Jobs Act ha cancellato i diritti garantiti dallo Statuto dei lavoratori. E’ questo il tema di un convegno organizzato dalla Fiom-Cgil e dalla Consulta giuridica della Fiom, cui interverranno giuslavoristi, sindacalisti, rappresentanti di associazioni che si occupano delle nuove forme di lavoro. L’incontro si terrà a Roma, presso l’Auditorium di via Rieti, mercoledì 18 marzo, dalle ore 14 alle ore 18,30 e avrà per titolo “Contrasto al Jobs Act: proposte e iniziative per un nuovo Statuto dei diritti di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori”. Il convegno sarà introdotto e coordinato da Elena Poli della Consulta giuridica Fiom nazionale.Interverranno: Papi Bronzini (Basic Income Network Italia), Andrea Lassandari (giuslavorista, Università di Bologna), gli avvocati Franco Focareta e Alberto Piccinini, il giuslavorista Umberto Romagnoli, il segretario generale della Fiom-Cgil Maurizio Landini, la segretaria nazionale della Cgil Serena Sorrentino, Anna Soru (presidente Associazione consulenti terziario avanzato), Alessandro Torti (Social Strike).

Share

Leave a Reply