Corruzione in Congo, manette a Bruxelles per il Presidente di Federacciai, Antonio Gozzi

Corruzione in Congo, manette a Bruxelles per il Presidente di Federacciai, Antonio Gozzi
Questa volta le tangenti, o meglio la corruzione, non erano in Italia, ma in Congo. Il presidente di Federacciai Antonio Gozzi, amministratore delegato di Duferco, e Massimo Croci, dirigente dell’azienda, sono stati arrestati a Bruxelles.
  Secondo le accuse, i due manager sono sospettati dalla magistratura belga di aver corrotto alcuni ufficiali della Repubblica democratica del Congo per ottenere appalti.
L’indagine coinvolge anche l’ex sindaco di Waterloo ed ex ministro vallone Serge Kubla. Secondo l’accusa, la società avrebbe chiesto a Kubla, arrestato il 24 febbraio scorso e successivamente scarcerato dopo 48 ore di fermo, di corrompere il presidente congolese per ottenere una diversificazione delle attività di Duferco anche nel settore del gioco d’azzardo. Gozzi e Croci erano stati invitati a Bruxelles per rispondere alle domande del giudice, che ha deciso di trattenerli. Venerdì prossimo compariranno davanti al giudice che deciderà se convalidare il fermo.

 

Share

Leave a Reply