Caso Moro, la Commissione d’inchiesta scopre che una delle audiocassette di via Gradoli sarebbe scomparsa

Caso Moro, la Commissione d’inchiesta scopre che una delle audiocassette di via Gradoli sarebbe scomparsa

Sarebbero 17 le audiocassette registrate recuperate tra i reperti del covo brigatista di via Gradoli e ora acquisite dalla speciale commissione parlamentare d’inchiesta, che va detto, ha poteri analoghi a quelli della magistratura. Secondo quanto si è appreso, dei contenuti delle stesse, non ci sarebbe alcuna trascrizione o atto giudiziario derivante dall’ascolto delle stesse e che avrebbe dovuto portare a conseguenti atti giudiziari. A darne notizia è stato, nella giornata di venerdì il Parlamentare Gero Grassi, componente della Commissione d’inchiesta. “Le cassette – afferma Grassi – sono state ritrovate tra i reperti del covo brigatista di via Gradoli grazie al lavoro della dottoressa Antonia Giammaria, magistrato distaccato presso l’organismo parlamentare. Da quel che si conosce dagli atti erano 18 le cassette registrate ritrovate nel covo e mai ascoltate: ad oggi ne manca dunque una. Per il momento le cassette sono dunque nella cassaforte della Commissione, presto ne conosceremo il contenuto e ne valuteremo la sua rilevanza per le nostre indagini”.

Share

Leave a Reply