Decapitato dall’Isis il cronista giapponese

Decapitato dall’Isis il cronista giapponese

Quello che si sperava di non vedere, purtroppo è ancora una amara realtà. Il boia dell’Isis dall’impeccabile inglese, con inflessione londinese, è tornato ad uccidere. Il giornalista giapponese  Kenji Goto è stato decapitato ed il video della sua uccisione è stato postato in rete. Orrore in Giappone e raccapriccio in tutto il mondo per la nuova impresa dei terroristi jihadisti che hanno anche lanciato un messaggio all’occidente per bocca del boia John: “Voi- rivolto al Giappone- insieme ai vostri stupidi alleati non aveva capito che siamo assetati del vostro sangue”. Parole che si commentano da sole e che descrivono con cruda realtà le folli determinazioni degli uomini del Califfato. Il giornalista giapponese doveva essere liberato in cambio della liberazione di una terrorista irachena in carcere in Giordania, insieme a Goto, poteta trovare la libertà anche il pilota di Amman finito nelle segrete del califfato, ma la trattativa è saltata e, prima l’ufficiale giordano e poi il cronista giapponese sono finiti sull’orribile patibolo.

Share

Leave a Reply