Rossana Dettori (FP-Cgil): “la nostra verità sui vigili urbani assenti in massa a Capodanno”

Rossana Dettori (FP-Cgil): “la nostra verità sui vigili urbani assenti in massa a Capodanno”

Rossana Dettori, segretario della Funzione Pubblica della Cgil scrive in un comunicato: “Il caso dei Vigili assenti in massa la notte di Capodanno è una brutta pagina per la pubblica amministrazione capitolina e per il lavoro pubblico. Da mesi il sindacato cerca di ricomporre una frattura causata dalla sordità dell’Amministrazione di Roma Capitale e del Comando della Polizia Municipale. Invano. La chiusura e l’utilizzo mediatico della vertenza hanno vinto. Ma  questo non giustifica atteggiamenti contrari alle norme e che ricadono sui cittadini”.

Le norme ci sono e vanno applicate. Chi cerca di sfruttare anche questo, non fa altro che gettare benzina sul fuoco. Corrette relazioni sindacali aiuterebbero una migliore gestione di enti così strategici. Unitariamente avevamo chiesto un incontro, negato. Chi oggi cerca di strumentalizzare, come il Presidente Renzi, ha per primo dato l’esempio, rotto ogni forma di dialogo con le organizzazioni dei lavoratori, cercato lo scontro”.

Continueremo a percorrere strade diverse per esprimere il dissenso e a fare proposte concrete. Ma speriamo di trovare, almeno una volta, atteggiamenti simili anche in chi governa le istituzioni – conclude Dettori – tanto a livello nazionale, quanto locale”.

Fp Cgil, Cisl, Uil di Roma: così si è creato un clima di grande esasperazione tra i vigili urbani

Intervengono anche i  Segretari generali Cgil Fp Cisl Fp e Uil Fpl, Natale Di Cola, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini i quali “stigmatizzano con forza i disagi che si sono verificati nella notte di Capodanno” le cui “responsabilità” vanno “ricercate comunque a 360° gradi, e gli abusi se accertati, puniti” ma giudicano “grave l’atteggiamento del Comandante del Corpo della Polizia Locale che a richieste urgenti di incontro avanzate nei giorni antecedenti la notte di Capodanno non ha ritenuto di dover attivare le misure indispensabili per organizzare al meglio il delicato servizio ai cittadini che i vigili sono tenuti ad erogare. Non ci si può’ non interrogare su quali siano le cause che hanno contribuito a creare un tale clima di esasperazione tra gli appartenenti al Corpo, che non trova riscontro nella storia di questa istituzione. Non ci stancheremo di continuare a ripetere come i servizi vengano svolte con carenza di risorse umane e strumentali”.

Share

Leave a Reply