Nuovo massacro in Siria da parte del regime di Assad. Molte vittime civili, tra cui 6 bambini

Nuovo massacro in Siria da parte del regime di Assad. Molte vittime civili, tra cui 6 bambini

Lo denuncia l’osservatorio siriano dei diritti dell’uomo. L’aviazione siriana ha compiuto alcuni raid su una località ribelle nei pressi di Damasco, uccidendo 42 civili, dei quali 6 bambini, un massacro, appunto. L’Organizzazione non governativa aveva diffuso all’inizio un primo bilancio di 32 uccisi. Poi, ha dovuto retificare: “Il numero delle persone uccise nel massacro commesso dagli aerei di guerra del regime siriano contro il villaggio di Hammouriyè, nella Ghouta orientale, è di 42 vittime, di cui 6 bambini”. Il raid ha colpito una parte del villaggio proprio quando i fedeli uscivano dalla moschea dopo la preghiera del venerdì. La regione della Ghouta orientale è nelle mani dei ribelli e da un anno è sotto assedio da parte dell’esercito di Assad. Nel settore situato a est di Damasco, dozzine di migliaia di civili sono colpiti dalla fame e dalla carenza di medicinali. L’aviazione siriana ha dato inizio ai suoi raid fin dall’estate del 2012, bombardando le zone occupate dai ribelli ed è accusata dall’organizzazione per la difesa dei diritti umani di colpire ovunque, senza eccezioni, civili e militari, donne e bambini. Nel conflitto siriano sono morte più di 200.000 persone, dal marzo 2011 quando ebbe inizio la repressione delle contestazioni popolari contro il regime di Assad, in piena Primavera araba. Il conflitto è degenerato in guerra civile. Negli ultimi mesi, la Siria, nei pressi di Aleppo, è stata il bersaglio dei gruppi jihadisti guidati da Al Baghdadi, il cosiddetto Califfo di Daesh, lo Stato islamico. I Jihadisti non fanno differenze tra ribelli e leali ad Assad.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.