Imu agricola, slitta il pagamento e si amplia la fascia dei Comuni esenti

Imu agricola, slitta il pagamento e si amplia la fascia dei Comuni esenti

Il Governo nell’ultimo Consiglio dei Ministri straordinario ha risolto il problema della cosiddetta Imu agricola montana fissando nuovi criteri per il pagamento con esenzione totale. Si amplia infatti la fascia degli esenti che passa da 1498 Municipi a 3456, parzialmente, ed anche questa è una buona notizia, la schiera si ampia di altre 655 amministrazioni. Il cerchio è stato chiuso dopo una breve incontro tra il titolare dell’Economia, Padoan e quello dell’Agricoltura, Martina. Per chi dovrà pagare l’Imu agricola, non rientrando nei parametri di esenzione, il termine di pagamento è stato comunque posticipato al 10 febbraio. A renderlo noto è lo stesso ministero dell’agricoltura pubblicizzando le decisioni prese dall’ultimo Consiglio dei Ministri. I criteri sono agganciati alle elaborazioni, sulle cosiddette ‘montanità, eleborate dall’Istat. 

Saranno esenti quindi tutti i comuni montani e, nei comuni parzialmente montani, vengono esentati tutti i terreni di proprietà o in affitto a imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.