Salerno, uccide la moglie e posta il tutto su Facebook

Salerno, uccide la moglie e posta il tutto su Facebook

Tragedie del nuovo millennio, l’annuncio su Facebook

Nella giornata di domenica si è consumata una tragedia da brividi in un piccolo paesino di poche centinaia di anime, in provincia di Salerno. A Postiglione, un uomo ha ucciso la moglie con diverse coltellate all’addome. È stato poi arrestato subito dalle forze d’ordine locali, con pochi dubbi sul colpevole. Cosimo, questo il nome del carnefice, ha infatti postato un commento sulla bacheca Facebook di quella che era sua moglie. “Sei morta t…a”, il messaggio più che chiaro rivolto alla donna. Inquieta il fatto che il post abbia ricevuto ‘like’ da parte di centinaia di utenti del famoso social network. Gli inquirenti hanno fatto bloccare il profilo in questione, intanto sembra emerso che il messaggio sia stato lasciato in bella vista dal telefono di Cosimo subito dopo il fatto. L’uomo, che ora è detenuto nel carcere di Fuorni a Salerno, nella colluttazione ha rimediato anche una ferita profonda all’anca.

Movente del delitto, i diverbi con la donna per l’affidamento e la gestione della loro figlia. I due, infatti, erano separati da circa un anno. Qualche mese fa, Cosimo era addirittura ‘scappato’ in Germania con la bambina, dove aveva trovato un lavoro temporaneo. Ma denunciato dalla ex consorte, aveva fatto rientro in Italia riconsegnando la bimba alla madre. Il coltello usato come arma è stato ritrovato dai carabinieri nella casa della vittima, sarebbe un modello da caccia -passione e sport preferito di Cosimo- con lama di ben 20 cm. A dare l’allarme ed avvertire le forze dell’ordine, i parenti di lei, che abitano nella casa accanto a quella dove si è consumata questa tragedia, amplificata nel suo dramma dalla portata dei social.

Share

Leave a Reply