Marino in Procura con nuove carte

Marino in Procura con nuove carte

Il Sindaco ha incontrato il Procuratore Pignatone e rilanciato la collaborazione con la Procura di Roma

Il Sindaco di Roma Ignazio Marino si è recato nella mattinata di mercoledì in Procura di Roma, dove ha avuto un breve incontro con il procuratore Giuseppe Pignatone. Il sindaco, in base a quanto si apprende, ha consegnato una serie di documenti che potrebbero risultare utili nell’attività indagine su Mafia Capitale. Marino aveva garantito nella giornata di martedì, nel corso di un incontro in Prefettura, una piena collaborazione di Roma Capitale, nell’inchiesta che ha portato a decine di arresti ed centinaia di indagati. Immediata la reazione della Procura che ha già disposto l’esame delle carte portate a Piazzale Clodio dal Sindaco Marino. I documenti depositati dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, sono già all’attenzione del procuratore capo Giuseppe Pignatone, che dovrà valutare se si tratti di documenti che possano essere utili nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale. Sul contenuto dell’incartamento il riserbo è massimo. Nei mesi scorsi, il primo cittadino ha incontrato più volte Pignatone, depositando nell’ufficio del procuratore capo almeno due esposti riguardanti “Metro C” e “Ama”. Ma l’attività della Procura di Roma è a tutto campo, gli inquirenti sono al lavoro anche per verificare se il furto del personal computer sottratto da un ufficio del Servizio Giardini del Campidoglio, lo scorso cinque dicembre, sia in qualche modo collegato con l’inchiesta su Mafia Capitale. Gli accertamenti del caso sono affidati agli stessi magistrati titolari dell’indagine sulla cupola romana.
Share

Leave a Reply