Università, dilaga la protesta: gli studenti in piazza il 14 novembre

Università, dilaga la protesta: gli studenti in piazza il 14 novembre

Dopo le mobilitazioni di ottobre degli studenti medi contro “La Buona Scuola”, nelle ultime settimane anche gli universitari hanno ricominciato a prendere parola contro le politiche del Governo Renzi.  Decine di assemblee negli atenei, flash mob, azioni e presidi in tutt’Italia sul Jobs Act e sull’accesso al mondo del lavoro. “#Io voglio…” è l’hashtag con cui la protesta si è fatta virale e ha invaso i social network. Tantissimi i video di studenti e studentesse che denunciano gli ostacoli posti fra lo studio e la possibilità reale di svolgere la professione per la quale si stanno preparando e dichiarano la propria disponibilità a “incrociare le braccia”. Le iniziative, promosse da Link – Coordinamento Universitario, fanno parte del percorso di avvicinamento alla giornata di sciopero sociale di venerdì 14 Novembre, in cui in più di 60 città sono previsti cortei e azioni, in concomitanza dello sciopero generale della FIOM-CGIL che prevede un corteo a Milano. “Le aspettative di migliaia di giovani sono state frustrate in questi anni dalle politiche precarizzanti e falsamente meritocratiche dei diversi governi.  Da circa un mese – dichiara Alberto Campailla, Portavoce Nazionale di LINK-Coordinamento Universitario- abbiamo lanciato “#IOVOGLIO”, la campagna attraverso la quale stiamo svolgendo decine di assemblee in tanti atenei italiani, che vuole rimettere al centro della discussione pubblica e politica il tema della formazione e dell’accesso nel mondo del lavoro, ad esempio la condizione delle migliaia di studenti che non potranno accedere alle nuove magistrali abilitanti a numero chiuso previste dal Piano Scuola, l’approvazione della Convenzione quadro nazionale che consentirà l’anticipo della pratica forense nelle università, l’assenza di tutele e nello sconfinato mondo dei professionisti dei beni culturali”. “Inoltre saremo in piazza- conclude Campailla di LINK- per contrastare le scelte che sull’Università ed il Diritto allo Studio ha fatto il Governo Renzi in legge di Stabilità, infatti sono previsti FFO (fondo di finanziamento ordinario) e Fondo Ordinario agli Enti di Ricerca e non prevede nulla per la copertura delle borse di studio imponendo agli stessi studenti, tramite le tasse regionali, di pagarsi i servizi erogati dalle Aziende per il Diritto allo Studio Universitario”.

Di seguito gli appuntamenti Regione per Regione:

ABRUZZO

Pescara – Ponte del mare ore 9

CALABRIA

Cosenza – Piazza Loreto ore 9

CAMPANIA

Napoli – Piazza Garibaldi ore 9.30

Salerno – Piazza Ferrovia ore 9.00

Avellino – Pzz. D’Armi ore 9:00

Caserta – Piazza Garibaldi ore 9.30

EMILIA ROMAGNA

Ferrara – Piazza Dante ore 9.00

Bologna – Piazza Nettuno ore 9.30

FRIULI VENEZIA GIULIA

Trieste – Piazza Goldoni ore 9.00

Udine – Piazzale Cavedalis ore 8.00

LAZIO

Roma – Piazza Repubblica ore 9.30

Civitavecchia – via della polveriera 8.30

Tivoli – Assemblea studentesca presso l’ITCG Enrico Fermi ore 11

LIGURIA

Genova – piazza caricamento ore 9.00

LOMBARDIA

Milano – Piazza Cairoli – ore 9.30

Sesto S.G. (verso Milano) – piazza rondò – ore 8.30

Varese (verso Milano) – Stazione FS Varese – ore 7.45

Como – Piazza San Rocco – ore 9.00

Lecco – Piazza Diaz – ore 8.30

Bergamo – Piazza Marconi – 9.00

Vimercate (verso Milano) – Omnicomprensivo – 7.45

PIEMONTE

Torino – Piazza Arbarello ore 9.30

Novara – Piazza Garibaldi ore 8.30

Alessandria – Piazza del Cavallo ore 8.30

PUGLIA

Bari- Piazza Umberto I ore 9,30

Altamura – Piazza duomo 9:00

Foggia- h.9.00 in Piazza Libanese.

Monopoli – alle h.9.00 in Piazza Sacro Cuore

Barletta – h 8 via Dante Alighieri

Lecce- piazza santo Oronzo 9.30

Nardò – piazza salandra 9.30

Brindisi- Parco Cesare Braico 9.00

TOSCANA

Firenze – Piazza Puccini ore 10

Siena – Piazza della posta ore 9

Pisa – assemblee di blocco davanti a tutte le scuole ore 8

SARDEGNA

Cagliari – Piazza Trento ore 9.30

Sulcis – Portovesme, Portoscuso (CA)

Oristano – Piazza Roma ore 9.30

SICILIA

Catania – Piazza Roma ore 9

Vittoria – Stazione ferroviaria ore 9

VENETO

Venezia (Mestre) – via Palazzo ore 9

Padova – Piazza Antenore ore 9

Treviso – Stazione ferroviaria ore 8.30

Share

Leave a Reply