Parma, nuova contestazione per Renzi

Parma, nuova contestazione per Renzi

Cariche della Polizia contro alcuni gruppi di antagonisti ed anarchici. Coinvolti anche alcuni rappresentati della Fiom Cgil che manifestavano pacificamente

Ancora una contestazione per Matteo Renzi. Questa volta a Parma, dove il Presidente del Consiglio si è recato in visita per incontrare gli alluvionati della Regione. Anche in questa occasione c’è stato un tentativo di sfondamento dei cordoni della Polizia, nel tentativo di arrivare a ridosso del Comune di Parma, dove si sta svolgendo l’incontra tra il Presidente del Consiglio, i Sindaci e i rappresentati degli alluvionati, oltre che gli angeli del fango, che anche in questa occasione hanno svolto un lavoro esemplare. La contestazione è iniziata a poca distanza dal Comune, quando alcuni gruppi di antagonisti, anarchici e centri sociali hanno tentato di forzare i blocchi della Polizia. Nella carica che ne è seguita sono stati coinvolti anche alcuni sindacalisti della Fiom, che contestavano anche loro, ma pacificamente, il Presidente del Consiglio. Chiuso, fino alla fine della visita in Comune, l’accesso in Piazza Garibaldi.

Share

Leave a Reply