Palladium, domenica c’è l’orchestra di tango “les fleurs noires”

Palladium, domenica c’è l’orchestra di tango “les fleurs noires”

L’orchestra di tango “Les Fleurs Noires”, composta da dieci donne argentine e francesi, si esibisce per la prima volta in Italia la prossima domenica alle ore 19 presso il Teatro Palladium, in iazza Bartolomeo Romano 8. Il centro di produzione Tango Argentino Guardianueva, in collaborazione con l’Università Roma Tre, presenta “Stazione Tango, il tango come non lo avete mai ascoltato”, da un’idea di Daniele Mazzanti. L’Unesco ha dichiarato il Tango Argentino patrimonio dell’umanità, un bene culturale immateriale perché “personifica sia la diversità culturale, sia il dialogo e pertanto merita di essere salvaguardato”. “Nel variegato panorama dei gruppi musicali che si dedicano all’esecuzione e alla diffusione del tango argentino nel mondo – sostiene il maestro di Tango argentino Daniele Mazzanti – esistono delle orchestre che, per qualità dell’esecuzione, nulla hanno da invidiare alle orchestre ed ai gruppi da camera che si dedicano al repertorio cosiddetto classico. Stazione Tango intende presentare proprio quelle orchestre internazionali di tango argentino che meritano di essere ascoltate in forma di concerto. E’ il caso dell’orchestra ‘Les Fleurs Noires’,  ensemble franco-argentino con sede stabile a Parigi. Questo gruppo, oltre alla peculiarità di essere costituito interamente da donne (pianoforte, 3 violini, viola, violoncello, contrabbasso e 3 bandoneon), presenta un repertorio di composizioni originali. La pianista e compositrice Andrea Marsili – continua Mazzanti – si distingue per il suo stile originale nel quale, un linguaggio che si potrebbe definire post-piazzolliano, viene superato e integrato con elementi e moduli ritmici mutuati dal repertorio moderno (Stravinskij, Bartok etc). Riesce così nell’impresa di restituire intatto il senso del Tango e dei suoi stilemi ritmici, come ad esempio il ritmo tipico della milonga, attualizzati nel loro significato unicamente ‘popolare’, ed usati come basi per una libera creazione attuale e contemporanea”. Ma non sarà solo un concerto! Ad arricchire lo spettacolo anche esibizioni coreografiche dal vivo di tango argentino, con i ballerini  Daniele Mazzanti e Flaminia Candelori, per non privare comunque il pubblico di tutto il fascino e l’emozione di questo ballo della seduzione.

Share

Leave a Reply