La Federcalcio tedesca: la “FIFA è totalmente priva di credibilità. La UEFA potrebbe uscirne”.

La Federcalcio tedesca: la “FIFA è totalmente priva di credibilità. La UEFA potrebbe uscirne”.

La Germania fresca campione del mondo ai mondiali brasiliani del 2014 non ci sta e chiede che vengano pubblicati i rapporti della Commissione d’inchiesta sulla presunta corruzione di alcune federazioni calcio nazionali per portare i Mondiali del 2018 in Russia e quelli del 2022 in Qatar. In particolare, la massima autorità del calcio tedesco accusa Joseph Blatter, il potente presidente svizzero della FIFA, di aver nascosto parte del cosiddetto “Rapporto Garcia”, nel quale pare vi siano le prove della corruzione. Blatter aveva in realtà reso pubblica una pessima sintesi del Rapporto della Commissione Etica, presieduta da Hans-Joachim Eckert, che di fatto aveva scagionato dalle accuse Russia e Qatar, e lo stesso Blatter. Questo stesso rapporto, e la sua sintesi considerata molto partigiana, è stato immediatamente denunciato da Michael Garcia, avvocato americano, che aveva speso 18 mesi nelle indagini giudiziarie sui presunti illeciti nella corsa ai Mondiali di calcio del 2018 e del 2022.

Il presidente della Federcalcio tedesca, Reinhard Rauball, ha prontamente assunto una posizione molto critica nei confronti delle scelte della FIFA di nascondere le valutazioni della Commissione d’inchiesta presieduta da Garcia, ed ha dichiarato che “il risultato è stata una falla nella comunicazione, che ha scosso le fondamenta della FIFA in un modo che non avevo mai visto prima. Non solo deve essere reso pubblico il Rapporto integrale della Commissione Etica, ma anche l’atto d’accusa del procuratore Garcia, in modo che siano chiarite quali sono esattamente le accuse e come vanno giudicate”. Inoltre, ha aggiunto il presidente della Federcalcio tedesca, “devono essere rese pubbliche le aree che non sono state valutate nel rapporto e se ciò aveva qualche giustificazione. È l’unico modo per la FIFA di rispondere ad una totale perdita di credibilità”.

Qualora il rapporto non fosse pubblicato integralmente – ed Eckart ha già dichiarato che non lo farà, mentre la FIFA sostiene di non poter intervenire – allora la UEFA potrebbe riconsiderare la sua posizione nell’ambito della FIFA. “Se questo non dovesse accadere, e se la crisi non fosse risolta in modo credibile”, ha concluso Rauball, “ci si dovrebbe chiedere se si è ancora in buone mani nella FIFA. Una scelta possibile potrebbe essere che la UEFA lasci la FIFA”.

Share

Leave a Reply