Il sogno di Pallotta: “Giocare al Colosseo”

Il sogno di Pallotta: “Giocare al Colosseo”

Una partita unica da trasmettere a pagamento in tutto il mondo. L’incasso da destinare al restauro dei monumenti ed alla lotta al degrado nella Capitale.

“Ho un grande obiettivo, giocare una partita di calcio nel Colosseo”. E’ questo il sogno filantropico del presidente dell’As Roma James Pallotta, descritto in una lunga intervista alla Cnn. “Potremmo giocare contro una grande squadra europea e trasmettere la partita in pay-per-view a 25 dollari in tutto il mondo. Ci sarebbero 300 milioni di spettatori interessati a guardare una partita che non rivedrebbero mai più” dice Pallotta. I conti sul possibile incasso li lasciamo ai nostri lettori, cosa farci, invece, è stato lo stesso Pallotta a disegnarlo: “Istituire una fondazione a Roma per restaurare le antichità ancora più velocemente e utilizzare il resto in programmi contro la degradazione dei centri urbani della città”. L’idea è lanciata, ora la parola passa sulle scrivanie del Sindaco Marino e del ministro dei Beni Culturali, Franceschini, spetterà infatti a loro rendere, se possibile, operativa la proposta Pallotta. Già in settimana il Presidente della Roma potrebbe incontrare il Sindaco Marino e l’incontro potrebbe essere esteso, o comunque fissato separatamente, anche con Franceschini, che ha aperto proprio in questi giorni all’iniziativa privata sui beni culturali pubblici.
Share

Leave a Reply