I tirocinanti della Giustizia domani in presidio al ministero

I tirocinanti della Giustizia domani in presidio al ministero

Nella giornata di domani, a partire dalle ore 10, i tirocinanti della giustizia faranno sentire di nuovo la loro voce e presidieranno largo Cairoli, davanti al Ministero della Giustizia, a Roma. “Erano stati assicurati 15 milioni di euro per il perfezionamento del tirocinio formativo, con la legge di stabilità del 2014 ma ad oggi ne sono stati erogati la metà , 7,5 milioni.  I 15 milioni avrebbero coperto 460 ore di lavoro, ma dal 1 ottobre, nel Lazio, i tirocinanti sono fuori dopo aver coperto con la loro presenza e con il loro lavoro prezioso,  soltanto 230 ore. Per questo periodo hanno incassato una retribuzione  pari a 2.300 euro lordi, senza ferie né contribuzione né malattia, parliamo di 10 euro l’ora” si legge in un comunicato stampa diffuso dalla Fp Cgil di Roma e Lazio. “I tirocinanti della giustizia –prosegue il comunicato – dal 2010 smaltiscono centinaia di pratiche  negli uffici giudiziari del Lazio e dell’Italia intera: 2.924 su tutto il territorio nazionale circa 470 nella nostra regione. Entro il 31 dicembre 2014, secondo la Legge di Stabilità,  le 460 ore, dovrebbero essere concluse”. Davanti al ministero della Giustizia chiederanno al Ministro Orlando che rispetti il suo impegno nei riguardi di questi lavoratori, facendo emanare  la circolare per la  conclusione del tirocinio per quest’anno. “ L’ulteriore impegno da  rispettare davanti ai cittadini è il miglioramento del servizio della giustizia e del lavoro negli uffici giudiziari garantendo la  “continuità” della presenza di questi lavoratori oggi fantasmi che con la loro esperienza rappresentano un sostegno irrinunciabile per far fronte alla pesante condizione del sistema giustizia nella nostra regione e nel nostro Paese” conclude il comunicato.

Share

Leave a Reply