Gerusalemme, attentato in sinagoga

Gerusalemme, attentato in sinagoga

Ancora terrore a Gerusalemme. Questa mattina, durante la preghiera delle 7, due uomini hanno fatto irruzione nella sinagoga ‘Kehilat Yaakov’ di Shimon Agassi Street, nel quartiere ortodosso di Har Nof a Gerusalemme Ovest, armati di asce, pistole e coltelli, ed hanno fatto strage di civili. Sono 4 le morti accertate al momento, più almeno altri 9 feriti -di cui 5 in condizioni gravi-, mentre i due attentatori sono stati alla fine abbattuti dalle forze di sicurezza della sinagoga. L’attentato effettuato dai due uomini, due cugini palestinesi come rivelato dalle loro carte d’identità, è stato subito rivendicato da Hamas, in risposta alla tensione sulla Spianata delle Moschee e alla morte di un’autista di bus palestinese, ritrovato impiccato -per i medici israeliani si sarebbe trattato di suicidio- domenica notte e i cui funerali si sono svolti ieri sera con una grande partecipazione popolare. Dura la risposta del premier israeliano Netanyahu, che ha incolpato Hamas e Abu Mazen di esasperare gli animi ed incitare alla violenza e ad atti orribili come questo contro Israele, promettendo una dura risposta.

Share

Leave a Reply