Gas serra ai massini storici. Onu: “Bisogna agire subito”

Gas serra ai massini storici. Onu: “Bisogna agire subito”

La concentrazione di gas serra nell’atmosfera ha raggiunto i massimi livelli da 800 mila anni a questa parte. Lo sostiene un’indagine condotta da alcuni esperti del cambiamento climatico dell’Onu (Ippc). Tra il 1880 e il 2012 la temperatura globale è aumentata di 0,85° C, mentre il livello del mare è salito di 19 centimetri dal 1901 al 2010. Quindi, è necessario intervenire immediatamente per evitare che il riscaldamento globale superi la soglia dei 2° C. Per questo motivo, le emissioni devono essere ridotte dal 40% al 70% entro il 2050, e portate a livello zero entro il 2100. Altrimenti, i cambiamenti climatici potrebbero diventare irreversibili e distruttivi. Sulla questione, non poteva rimanere in silenzio il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, preoccupato per il rapporto dell’Ippc ma deciso a intervenire: “A seguito di questa valutazione, la più completa mai fatta, dobbiamo agire immediatamente per diminuire le emissioni di anidride carbonica ed evitare un ulteriore peggioramento del clima, la cui temperatura aumenta a una velocità senza precedenti. Un’azione contro il cambiamento climatico può contribuire alla prosperità”. John Kerry, segretario di Stato Usa, ha messo da parte le questioni ideologiche, badando al sodo: “quelli che decidono di ignorare i dati esposti nel rapporto, mettono in pericolo noi, i nostri figli e i nostri nipoti”. Deciso anche il Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, su Twitter: “Il rapporto Ippc su gas serra è una chiamata alla responsabilità per il mondo. Serve una presa di coscienza globale”.

Share

Leave a Reply