Atac, Roma Capitale stanzia 77 milioni

Atac, Roma Capitale stanzia 77 milioni

“Il rischio e’ concreto ed e’ per questo che stiamo mettendo in atto tutti gli strumenti possibili per evitarlo”. Così questa mattina aveva risposto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, in un’iniziativa del III Municipio, a chi gli aveva chiesto se ci fosse il rischio di blocco dei bus a causa del contenzioso Atac-Roma tpl. “E’ evidente che ci sono delle preoccupazioni importanti sia mie che dell’assessore Improta. Se noi dovessimo pagare decine di milioni di euro ad un’azienda privata questi verrebbero sottratti alla possibilità di avere più mezzi e più risorse umane”, ha aggiunto il primo cittadino. La questione si riferisce a un pignoramento di 77 milioni di euro per un contenzioso di Atac con Roma Tpl per il periodo 2006-2010. La svolta è avvenuta direttamente quest’oggi: la Giunta si è riunita in sessione straordinaria e nella relativa delibera si evince che Roma Capitale si farà garante per Atac, trasferendo all’azienda questi 77 milioni di euro mediante una concessione di credito, per liberare l’azienda dal vincolo del pignoramento. L’assessore alla mobilità, Guido Improta, ha chiarito la vicenda: “Si tratta di un debito che impropriamente il tribunale ha attribuito ad Atac perché è evidente che si sarebbe dovuto agire sul Comune di Roma. In questo modo, bloccando i conti correnti dell’azienda, Roma Tpl avrebbe potuto mettere a rischio l’operatività dell’azienda. L’atto di oggi consente ai legali di Atac di andare in tribunale e chiedere che il pignoramento e la garanzia rispetto al debito, quando questo diventerà riconosciuto, si applichi alle somme di Roma Capitale appena stanziate liberando dal vincolo del pignoramento i conti correnti di Atac. Il fattore tempo non è secondario: noi non sappiamo quando il Tribunale ascolterà i legali di Atac e se accetterà di ricondurre solo ai fondi del Comune di Roma il pignoramento. Quindi non siamo ancora in condizione di dire se con questo provvedimento il servizio non sarà interrotto”. Sicuramente, uno stop degli autobus a Roma sarebbe una vera sciagura, sia per i romani che per i turisti.

Share

Leave a Reply