Ecofin, Padoan: “Investimenti e riforme per ottenere la crescita”

Ecofin, Padoan: “Investimenti e riforme per ottenere la crescita”

Crescita ed occupazione da ottenere tramite riforme strutturali e investimenti pubblici e privati. E’ questa la linea strategica definita nel corso dei lavori del consiglio informale dell’Ecofin, il gruppo dei 28 ministri dell’Economia dell’Eurozona riunitosi fino ad oggi a Milano. Il titolale del ministero di viale XX Settembre Pier Carlo Padoan ha definito la riunione “intensa” e “fruttuosa”. “Negli ultimi anni gli investimenti sono molto diminuiti e la carenza di investimenti è stata in parte causa della scarsa crescita. Per attivarli – ha spiegato il ministro- bisogna attivare le condizioni di profittabilità e per fare questo servono riforme strutturali che liberano gli ostacoli per le attività imprenditoriali”. Dal canto suo il commissario Ue uscente agli Affari economici e neo vicepresidente della Commissione europea che si insedierà a novembre, Jyrki Katainen, ha confermato la linea di Padoan: “Molti paesi hanno in programma o già stanno attuando delle riforme ma l’attuazione delle riforme è più importante, perché se c’è la ricetta di un medico e sono state comprate delle medicine, ma poi non si prendono, non serve a nulla”. Dopo la scaramuccia dialettica col premier Renzi, Katainen rassicura l’Italia: “Sosteniamo l’azione del governo italiano. La questione investimenti-rigore non è manichea. Molte cose possono essere fatte all’interno dei patti esistenti”. Quindi ha aggiunto: “il programma italiano è molto ambizioso e corrisponde a quanto necessario anche se non conosco tutti i contenuti. Se tutto ciò sarà fatto l’economia italiana sicuramente riceverà una spinta importante. Quello che può fare la commissione è dare il suo sostegno a questo lavoro”.

Share

Leave a Reply