Violenza sessuale: 5 arresti a Como per abusi su 4 minori

Violenza sessuale: 5 arresti a Como per abusi su 4 minori

Con l’accusa di avere abusato di 4 minorenni, i carabinieri di Como hanno arrestato 5 persone (tre di origine albanese e due marocchina) per concorso in violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, lesioni personali e produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Lo riferiscono fonti giudiziarie. I fatti risalirebbero al 14 luglio scorso quando i cinque, dopo avere assunto droga e alcolici, avrebbero invitato nell’appartamento di uno di loro le quattro ragazzine e le avrebbero segregate per tre ore in una stanza minacciando di buttarle dalla finestra. Stando alla ricostruzione della Procura lariana, avrebbero poi abusato di una delle ospiti.

I provvedimenti di custodia cautelare sono stati emessi dal Tribunale dei Minori di Milano per i due minorenni e da quello ordinario di Milano per i tre maggiorenni. Uno degli arrestati è stato rintracciato a Stradella (Pavia) dai carabinieri di Como che hanno eseguito le indagini assieme a quelli di Cantù, dove si sono svolti i fatti al centro dell’inchiesta, e ai colleghi della cittadina del pavese. Stando a quanto riferito dai carabinieri, i cinque conoscevano le ragazze che hanno accettato l’invito e a cui hanno offerto anche sostanze stupefacenti, da loro rifiutate. Avrebbero quindi chiuso la porta con la chiave, che poi avrebbero nascosto (di qui l’accusa di sequestro di persona) e le loro attenzioni si sarebbero poi rivolte verso una delle adolescenti che avrebbero preso a morsi visto il suo tentativo di difendersi (così si spiega l’accusa di lesioni).

Dopo due ore e mezza, le giovani sarebbero riuscite a fuggire da quello che i carabinieri definiscono “il branco”. Ai due minorenni, che hanno 17 anni, è anche contestato il reato di detenzione e spaccio di stupefacenti. (

Share