Bancarotta: la madre di Matteo Renzi, Laura Bovoli, rinviata a giudizio a Cuneo. Processo il 19 giugno

Bancarotta: la madre di Matteo Renzi, Laura Bovoli, rinviata a giudizio a Cuneo. Processo il 19 giugno

Si aprirà il prossimo 19 giugno a Cuneo il processo per Laura Bovoli, madre dell’ex premier Matteo Renzi, rinviata oggi a giudizio, dal giudice del tribunale piemontese, per bancarotta documentale. I fatti si riferiscono a presunti rapporti illeciti fra una società toscana, la Eventi 6 di Rignano sull’Arno, di cui era amministratrice la signora Bovoli e una ditta di volantinaggio del cuneese, Direkta srl, fallita nel 2014.

A Laura Bovoli la Procura contesta il reato di “concorso in bancarotta documentale aggravata dall’entità del danno patrimoniale”. Oltre a Bovoli sono stati rinviati a giudizio Paolo Buono, amministratore della Gest Espaces Srl di Carmagnola (che risponde di concorso in bancarotta documentale aggravata dall’entità del danno patrimoniale) e il contabile di una ditta di volantinaggio fallita nel 2014, Franco Peretta, accusato di “concorso in bancarotta fraudolenta distrattiva e documentale pluriaggravata dall’entità del danno patrimoniale e dalla molteplicità di condotte”. Per i tre imputati il processo si aprirà a Cuneo il 19 giugno.

Laura Bovoli, madre dell’ex premier Matteo Renzi, non era presente all’udienza preliminare di stamani a Cuneo, conclusasi con il suo rinvio a giudizio per bancarotta documentale. “Una decisione ampiamente prevedibile. Ci difenderemo nel dibattimento”, dice il suo legale, Federico Bagattini.

Share