Neofascisti: lettera di minacce a Enrico Mentana, a La7 e ad altri giornalisti con insulti e svastica

Neofascisti: lettera di minacce a Enrico Mentana, a La7 e ad altri giornalisti con insulti e svastica

Una lettera contenente offese e minacce è stata recapitata al direttore del Tg de La7 Enrico Mentana. E’ stato lo stesso giornalista a postare la foto sul suo profilo Instagram. La lettera contiene minacce nei confronti dello stesso Mentana, dei giornalisti di La7 e dell’editore Urbano Cairo e si conclude con la scritta “Boia chi molla” e una svastica. “La tua enfasi che ti fa venire la bava contro chi è stato eletto dal popolo è vomitevole. Siete degli sfascisti che sperano che si affondi come hanno fatto i vostri padri assassinando molti soldati in Africa” si legge in stampatello nella lettera fatta arrivare a Enrico Mentana. La lettera si conclude con la più classica delle invettive neofasciste:  “Siete solo dei vili senza palle. Punirvi è un dovere”. Insulti e minacce anche nei confronti di Urbano Cairo, Lilli Gruber, Francesca Fanuele, Giovanni Floris, Corrado Formigli, Massimo Giannini e Marco Damilano.

La solidaretà del governo e delle forze politiche

“Le intimidazioni rivolte al direttore Mentana sono un atto vile e inqualificabile. Le minacce a chi esercita la professione di giornalista sono inaccettabili in sé ma anche perché costituiscono un grave attentato alla libertà di stampa”, afferma il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “Sono molto preoccupato – aggiunge – perché questo episodio segue di pochi giorni un altro fatto gravissimo, un’aggressione fisica di cui sono stati vittime il giornalista Federico Marconi e il fotografo Paolo Marchetti dell’Espresso. Dobbiamo difendere i valori della nostra Costituzione che innervano il patto fondativo della nostra convivenza civile”.

“Massima solidarietà da parte di tutto il MoVimento 5 Stelle ad Enrico Mentana e ai giornalisti cui sono state indirizzate gravi e ignobili minacce. Un gesto vile che va stigmatizzato nella maniera più assoluta”, scrive su Twitter il vicepremier Luigi Di Maio.

“Solidarietà a Mentana e agli altri giornalisti vittime delle minacce di questa sera. E’ intollerabile che continui e cresca questo clima di odio verso professionisti liberi e indipendenti. Non facciamo finta di niente per favore. C’è un aumento grave di odio e minacce”, scrive su Twitter Emanuele Fiano, deputato della presidenza del Gruppo del Partito Democratico.

“Solidarietà a Enrico MENTANA e a tutti i giornalisti di La7 per la vergognosa lettera ricevuta. Le minacce non piegheranno la libera stampa!”, ha dichiarato via Twitter Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.

La nostra solidarietà

A Enrico Mentana e a tutti i giornalisti minacciati e insultati dai neofascisti, va la solidarietà della direzione e della redazione di Jobsnews. Noi lo scriviamo ormai praticamente tutti i giorni che il clima di odio, generato dal livore di alcuni, in Italia si sta facendo pesantissimo. Teniamo alta la guardia democratica.

Share