Bambina di 11 anni muore ad Ancona soffocata dal monossido di carbonio, gravissimo il fratellino

Bambina di 11 anni muore ad Ancona soffocata dal monossido di carbonio, gravissimo il fratellino

Una bambina di 11 anni è morta a causa di intossicazione da monossido di carbonio, probabilmente sprigionatosi da una stufetta in una casa della frazione di Aspro di Sassoferrato (Ancona). Il fratellino di 7 anni è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Fabriano. A dare l’allarme sono stati i genitori.

Sul posto è intervenuta anche una squadra “Nbcr”, il nucleo specializzato per situazioni di questo tipo, con attrezzature e mezzi ad hoc. I genitori non avrebbero sintomi di intossicazione e sembra che il padre fosse già uscito di casa per andare al lavoro. Le esalazioni sarebbero partite una stufetta nella camera dei bambini: la madre si sarebbe accorta dell’accaduto quando è andata a svegliarli per farli andare a scuola. La famiglia è di origine sudamericana.

Share