Regione Lazio. Zingaretti resta in sella, respinta la mozione di sfiducia del centrodestra malgrado l’ordine di Grillo ai Consiglieri del M5S

Regione Lazio. Zingaretti resta in sella, respinta la mozione di sfiducia del centrodestra malgrado l’ordine di Grillo ai Consiglieri del M5S

Con 22 voti favorevoli e 26 contrari il consiglio regionale del Lazio ha respinto la mozione di sfiducia al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Presenti in aula 48 consiglieri. Va detto che tutto era stato disinnescato dopo che Zingaretti aveva in tasca la maggioranza grazie all’assenza di tre consiglieri. Poi, nella serata di venerdì il pressing di Grillo sui consiglieri 5Stelle, che avevano deciso di disertare l’Aula della Pisana, aveva complicato le cose. La fiducia, a quel punto, poteva essere data o tolta anche grazie ad una assenza nella maggioranza da parte di qualche consigliere. Magari colpito da virus influenzale. Poi questa mattina, i banchi del centrosinistra erano tutti pieni, gli assenti giustificati e no, erano assenti e Zingaretti potrà proseguire per il suo mandato.

Share