Raffica di controlli della Polizia di Stato nel centro storico di Roma contro l’abusivismo commerciale

Raffica di controlli della Polizia di Stato nel centro storico di Roma contro l’abusivismo commerciale

Più che positivo l’esito dei controlli straordinari di Polizia Amministrativa disposti dal Questore di Roma volti a contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale soprattutto nella zona di San Pietro. Servizi mirati di prevenzione e sicurezza svolti dai poliziotti del commissariato Borgo finalizzati a scoraggiare una serie di attività e comportamenti abusivi, compresi i venditori di merce varia, agenzie di viaggio abusive o che mettono in atto pratiche vessatorie nei confronti dei turisti mediante l’utilizzo di decine di pseudo promotori turistici, senza rispettare le prescrizioni previste dalla Legge Regionale. Controllati inoltre diversi esercizi commerciali con la contestazione di commercio senza autorizzazione di oggetti preziosi.

Al termine dei servizi, 24 lavoratori sono stati segnalati alla Direzione dell’Ispettorato del Lavoro per la verifica delle rispettive posizioni lavorative; 5 agenzie di viaggio – di cui 3 totalmente abusive – sono state sanzionate e segnalate alla Regione Lazio – Agenzia Turismo; 4 persone multate per pubblicità abusiva con la relativa segnalazione alla competente struttura di Roma Capitale, 5 persone sanzionate per vendita abusiva di varia mercanzia ed il contestuale sequestro di 106 prodotti; 20 esercizi commerciali controllati con 11 contestazioni amministrative.

In totale sono state elevate multe per un importo di oltre 41 mila Euro, le persone controllate sono state 53, delle quale 35 straniere. Infine è stata denunciata una donna di nazionalità bosniaca che utilizzava la figlia di 3 anni per chiedere l’elemosina.

Share