Caso Marrazzo, condannati i quattro carabinieri che lo filmarono con un transessuale

Caso Marrazzo, condannati i quattro carabinieri che lo filmarono con un transessuale

Condannati per concussione, rapina e ricettazione. Per queste accuse, a seconda delle singole posizioni, sono stati condannati 4 carabinieri coinvolti nel blitz nell’abitazione di una transessuale in cui fu sorpreso l’ex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo. I fatti avvennero nel luglio 2009. Oggi i giudici della IX sezione del tribunale della Capitale hanno condannato a 10 anni Nicola Testini e Carlo Tagliente. Per gli altri due militari, Luciano Simeone e Antonio Tamburrino, condanna a 6 anni e 6 mesi e 3 anni. Sono state invece ritenute prescritte le accuse per il viado ‘Natali’.

Share