Appalti pubblici, blitz dei carabinieri in Valle d’Aosta. Quattro arresti e perquisizioni

Appalti pubblici, blitz dei carabinieri in Valle d’Aosta. Quattro arresti e perquisizioni

I carabinieri di Saint Vincent-Chatillon stanno eseguendo otto misure cautelari per corruzione, concussione, abuso d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente nei confronti del responsabile dell’ufficio tecnico di un comune della media valle, di 3 imprenditori edili e di 4 liberi professionisti. Coordinata dalla Procura di Aosta, l’attività investigativa ha consentito di riscontrare una “rodata attività criminale nella gestione e nell’ affidamento di appalti pubblici”.

Le ipotesi di reati nei confronti degli indagati sono di corruzione, concussione, abuso d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. L’attività investigativa, coordinata dal pm Luca Ceccanti della Procura della Repubblica di Aosta, come si legge in una nota del Gruppo Carabinieri, “ha consentito di riscontrare una rodata attività criminale nella gestione e nell’affidamento di appalti pubblici”. Parallelamente ai fermi, sono in corso anche varie perquisizioni. Tra queste, anche una per l’ex sindaca Deborah Camaschella, che non risulta però indagata.

Share