Buzzi e Carminati rischiano il carcere duro, per altri imputati possibile il ritorno nelle patrie galere

Buzzi e Carminati rischiano il carcere duro, per altri imputati possibile il ritorno nelle patrie galere

Non è finita per Buzzi, Carminati & C con la sentenza di martedì il completo esito giudiziario comminato dalla III Corte d’Appello di Roma, ma potrebbe esserci un prologo che andrà a colpire e sanzionare, nelle prossime ore, tutti, o quasi i principali imputati. C’è infatti la possibilità del carcere duro per Massimo Carminati e Salvatore Buzzi e il possibile ritorno in carcere per almeno quattro imputati accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso. Questi i primi provvedimenti che potrebbero arrivare alla luce della sentenza della III corte d’appello capitolina che ha riconosciuto il 416 bis ad alcuni imputati del maxiprocesso al Mondo di mezzo. L’applicazione del 41 spetta al ministro della giustizia su richiesta della autorità giudiziaria. A valutare il ritorno in carcere per 4 imputati sarà invece la Procura Generale le cui eventuali richieste cautelari dovranno poi essere applicate dalla corte che ieri ha emesso la sentenza. A rischiare il regime solo Buzzi e Carminati, quest’ultimo già in 41 bis poi revocato dopo la prima sentenza. Rischio carcere invece per Luca Gramazio, Matteo Calvio, Riccardo Brugia e Fabrizio Franco Testa.

Share