Trefiletti. Calcio. Diritti tv, un pasticcio ignobile. Milioni di utenti costretti a maggiori spese. Istanza all’Antitrust per pratica commerciale scorretta

Trefiletti. Calcio. Diritti tv, un pasticcio ignobile. Milioni di utenti costretti a maggiori spese. Istanza all’Antitrust per pratica commerciale scorretta

Quello che sta avvenendo in merito alle trasmissioni televisive sul calcio a pagamento ha dell’inverosimile. Non solo a causa di una Lega Calcio che pur di ottenere diritti e risorse sempre più ricche mette in campo, decisioni di spacchettamento nella visione delle partite  delle squadre di serie A procurando seri problemi economici in tema di abbonamenti per gli sportivi e i tifosi della propria squadra, imponendo duplicità di abbonamento per la visione di quanto preferito ma anche altri problemi di carattere tecnologico, tutto per complicarne la visione. Infatti gli abbonati, oltre a doversi servire di piattaforme diverse, già problema complicato di per sè,  a questo modello di sistema trasmissivo non viene permesso di utilizzare il televisore di casa, al di là di ulteriori modifiche tecnologiche e naturalmente più costose degli attuali abbonamenti. Si rendono necessari, infatti, ulteriori collegamenti con computer o ipad vari, ovviamente non alla portata di tutti e comunque assai complicati per la maggior parte dei cittadini consumatori.

Tutto ciò è insopportabile e ci chiediamo dove erano le varie responsabilità di Governo a partire dal dipartimento Sport di Palazzo Chigi, dal Coni, dall’Agcom Autorità delle comunicazioni, per far sì che questa nefandezza non fosse attuata. Naturalmente faremo istanza alla stessa Antitrust per comportamento scorretto in pratiche commerciali, chiedendo un rapido intervento su tale materia che coinvolge milioni di cittadini utenti e parecchi miliardi di Euro in un mercato quale quello del Calcio che non brilla certo per chiarezza e trasparenza.

*Rosario Trefiletti Presidente dell’ Istituto Studi Sul Consumo.

Share