Trapianto di polmoni per Niki Lauda, è in condizioni critiche nell’ospedale Akh di Vienna

Trapianto di polmoni per Niki Lauda, è in condizioni critiche nell’ospedale Akh di Vienna

Il mondo della Formula 1 è in ansia per Niki Lauda. Il tre volte campione del mondo ed ex ferrarista si trova infatti ricoverato in condizioni critiche all’ospedale viennese Akh, dove è stato sottoposto a un trapianto di polmone per una seria malattia. È quanto reso noto da Akh, la clinica universitaria di Vienna. Il 69enne, fondatore della compagnia aerea Niki e attuale presidente onorario della scuderia Mercedes, ha già alle spalle un trapianto di reni seguito al gravissimo incidente in una gara di Formula 1.

“Il trapianto è stato eseguito con successo da Walter Klepetko, responsabile della Divisione di Chirurgia Toracica, e Konrad Hötzenecker – ha spiegato l’ospedale -. Chiediamo la vostra comprensione per il fatto che la famiglia non farà alcuna dichiarazione pubblica e vi chiediamo di rispettare la privacy della famiglia Lauda”.

Lauda è ricoverato da alcune settimane in ospedale, dopo aver interrotto, probabilmente per problemi respiratori, le vacanze di famiglia ad Ibiza. L’ex campione, non ha neppure assistito per la Mercedes alle gare di formula 1 a Hockenheim, il 22 luglio, e in Ungheria, il 29 luglio.

Secondo il quotidiano viennese Oesterreich, il patron della compagnia aerea Laudamotion, durante il soggiorno ad Ibizia, avrebbe sottovalutato i sintomi di un’influenza. Quando le sue condizione sono peggiorate, il tre volte campione del mondo è rientrato in patria con il suo jet privato. Dopo alcuni giorni in rianimazione, le condizioni di Lauda erano migliorate al punto di giustificare il sul trasferimento in un altro reparto. Oggi le condizioni sono però peggiorate di nuovo ed è stato sottoposto al delicato intervento di un trapianto dei polmoni. In passato aveva già subito due trapianti di reni.

Lauda, nato a Vienna 69 anni fa, ha vinto tre volte il Mondiale di F1, nel 1975 e 1977 con la Ferrari e nel 1984 con la McLaren. Ha disputato 171 Gran Premi, vincendone 25, 24 le pole position.

È dal 2012 presidente non esecutivo della scuderia Mercedes Amg F1.

Quarantadue anni fa, era l’1 agosto del 1976 al Gran Premio di Germania, sul circuito del Nuerburgring, fu vittima di un gravissimo incidente, che gli lasciò gravi danni fisici e il volto sfigurato. Dopo aver perso il controllo della monoposto, colpì una roccia a lato del circuito, e finì la sua corsa in mezzo alla pista privo del casco scalzatosi nell’urto. Lauda rimase intrappolato nella sua vettura in fiamme, a causa della fuoriuscita di benzina: decisivo l’intervento, tra gli altri, del pilota Arturo Merzario che lo estrasse dall’abitacolo in fiamme.

Share