Glasgow. Campionati europei: ciclismo, nuoto, canottaggio, un sacco di medaglie, oro in particolare nel carniere azzurro. Dal tennis una bella notizia: in Messico Fognini batte Del Potro, numero quattro al mondo e vince un importante torneo

Glasgow. Campionati europei: ciclismo, nuoto, canottaggio, un sacco di medaglie, oro in particolare nel carniere azzurro. Dal tennis una bella notizia: in Messico Fognini batte Del Potro, numero quattro al mondo e vince un importante torneo

Glasgow, la città più grande della Scozia, la terza del Regno unito, porta bene all’Italia che sta facendo man bassa di medaglie, a partire da quelle d’oro, conquistate in particolare dalle donne, le azzurre che salgono sul podio più alto nel ciclismo e nel nuoto. In questa bella città, un grande centro culturale, si stanno svolgendo i campionati europei di ciclismo su pista e su strada, quelli di nuoto, di canottaggio e il carniere azzurro si sta riempiendo giorno dopo giorno. Vengono alla ribalta, come nel nuoto, nomi nuovi, di giovanissimi come quello di Simona Quadarella, 19 anni, romana, quartiere Ottavia, che conquista l’oro vincendo gli 800 stile libero. “Non mi ferma più nessuno”, dice la giovanissima nuotatrice che stabilisce anche il nuovo primato italiano con uno storico 8’17” 21. Per la sua impresa è stata subito definita la nuova Pellegrini, anch’ella impegnata a dare una mano alla nazionale azzurra.

Sempre una donna vince il titolo europeo, questa volta nel ciclismo, prova su strada. Marta Bastianelli, da Velletri, con una splendida volata fa fuori le olandesi grandi favorite. Anche le altre azzurre sono state protagoniste eccellenti in una prova molto dura. Altra medaglia d’oro per Maria Giulia Confalonieri che ha vinto la corsa a punti nella gara di ciclismo su pista. Viviano, sempre sulla pista della città scozzese, ha conquistato la medaglia d’argento, oro per la squadra azzurra nell’inseguimento. Passiamo al canottaggio: doppio trionfo azzurro, due ori e un bronzo, quattro di coppia pesi leggeri e quattro di coppia. Da aggiungere il bronzo delle donne nel due senza. Restiamo nell’acqua. Torniamo al nuoto. Non c’è solo l’oro della Quadrelli, da aggiungere il bronzo di Elena Di Liddo nei 100 farfalla e quello conquistato nel nuoto sincronizzato.

Da Glasgow dove gli azzurri nelle diverse specialità si sono comportati bene ottenendo ottimi risultati come il quinto posto di Scozzoli nei 100 rana, il quinto posto nella 4x 200 mista, si fa un gran salto geografico arrivando a Los Cabos, Messico, dove si è svolto un importante torneo di tennis. Fabio Fognini batte 6-4 6-2 Juan Martin Del Potro numero quattro al mondo e vince il torneo. Si tratta del primo trionfo sul cemento del tennista ligure, vincitore di 3 tornei nel 2018 dopo quelli di San Paolo contro Nicolas Jarry e di Gstaad di due settimane fa contro Richard Gasquet, quando ha perso invece in quella di doppio in coppia con Simone Bolelli. Sono 5 i trofei dell’Italia nel 2018, 4 nelle ultime 3 settimane, con i due del ligure, quello di Marco Cecchinato a Umago e Matteo Berrettini a Bstaad: 8 in carriera per il classe ’87 su 17 finali. Un dominio vero e proprio, in un match durato 1 ora e 21 minuti, e da lunedì Fognini, che ha vinto per la prima volta un torneo sul cemento, sarà nella top 10 della Race to London e quattordicesimo nella classifica mondiale.

Share