Lago di Bracciano, Raggi annuncia: “Non ci sarà emergenza acqua in estate”. Durissimo il Pd: “Se fosse per lei il bacino diventerebbe una pozzanghera”

Lago di Bracciano, Raggi annuncia: “Non ci sarà emergenza acqua in estate”. Durissimo il Pd: “Se fosse per lei il bacino diventerebbe una pozzanghera”

“Sono incoraggianti gli ultimi dati forniti dal Parco Regionale di Bracciano che fanno scongiurare qualunque ipotesi di emergenza acqua in piena estate. I numeri ci dicono che la velocità di abbassamento del periodo estivo del Lago di Bracciano si è dimezzata e il livello attuale è di 7cm più alto di quello registrato nello stesso periodo l’anno precedente. Una buona notizia ottenuta anche grazie alla bontà del nostro operato. Dalla crisi idrica della scorsa estate abbiamo messo in campo tantissime azioni per evitare il razionamento dell’acqua. Non si effettuano più captazioni dal lago di Bracciano, che resta solo un bacino di riserva, come in origine doveva essere, da cui prelevare in emergenza”. Lo scrive, su Facebook, il sindaco di Roma, Virginia Raggi.
“E anche Acea – aggiunge – ha fatto la sua parte con una velocità mai vista prima, portando avanti un’operazione di manutenzione straordinaria con chilometri di tubature passate al setaccio. Sono stati recuperati 2.300 litri al secondo di acqua potabile al giorno grazie ai 9000 interventi di riparazione perdite effettuati solo negli ultimi 12 mesi. Abbiamo proposto anche diversi vademecum anti-spreco per sensibilizzare i cittadini al corretto e consapevole uso dell’acqua, un bene che deve essere salvaguardato. C’è ancora molto da fare, ma siamo sulla strada giusta. Roma non resterà a secco e nessuno sarà privato del bene più prezioso”.  Durissimo però l’affondo del Pd, che contesta, punto per punto, le affermazioni della Sindaca di Roma: “Oramai – si legge in una nota del Vicesegretario del Lazio Foschi – la sindaca Virginia Raggi, il peggior sindaco che Roma abbia mai avuto, non ci sorprende più. È una sorta di dottor Zelig, prova a fare tutte le parti in commedia senza alcuna vergogna. Ma oggi sul Lago di Bracciano si è superata. Rivendica il buono stato dello specchio d’acqua quando neanche pochi mesi fa ha citato in giudizio al Tribunale delle Acque la Regione Lazio e il Presidente Zingaretti perché il Campidoglio voleva continuare le captazioni dal lago. Fosse stato per la Raggi oggi Bracciano sarebbe una pozzanghera. Il lago è salvo perché la Regione Lazio lo scorso anno bloccò le captazioni e i prelievi. La sindaca Raggi abbia almeno la decenza di fare silenzio e non prendersi i meriti degli altri”.

Share