Natuzzi. Sindacati: “positive aperture, ma riterremo inaccettabili proposte che prevedano esuberi e licenziamenti”

Natuzzi. Sindacati: “positive aperture, ma riterremo inaccettabili proposte che prevedano esuberi e licenziamenti”

“Valutiamo positivamente l’esito della Cabina di regia di oggi, con l’avvio di una serie di confronti tecnici tra azienda e rappresentanze dei lavoratori, per definire un nuovo piano industriale che abbia come obiettivo esuberi-zero” è quanto affermano le segreterie nazionali degli edili e del commercio di Cgil Cisl Uil al termine della riunione al Mise della Cabina di Regia del gruppo Natuzzi spa per riaprire una fase di confronto sul futuro del più grande gruppo industriale del settore Legno – Arredo del paese.

“Come segreterie nazionali di FILLEA, FILCA, FENEAL e FILCAMS, FISASCAT, UILTUCS oggi abbiamo presentato le proposte che abbiamo elaborato il 26 maggio scorso a Matera con il coordinamento RSU e con le nostre strutture regionali e territoriali di Puglia e Basilicata, passate poi al vaglio delle assemblee di tutti i lavoratori svolte nei giorni scorsi” prosegue la nota sindacale. Per i sindacati si tratta di proposte (scheda in allegato) che vogliono dare soluzione alla vertenza che si è riaccesa dopo l’annuncio della Direzione aziendale negli incontri del 20 aprile a Roma, del 2 maggio a Bari e di oggi in Cabina di Regia, di 1000 esuberi strutturali con il rischio di licenziamento al termine del contratto di solidarietà di fine anno 2018.

Infine, valutazione positiva dei sindacati sulle “aperture che l’azienda ha fatto negli incontri ed in Cabina di Regia” ma, concludono “verificheremo passo dopo passo le vere intenzioni del gruppo, al quale diciamo fin da subito che riterremo inaccettabile qualsiasi proposta che prevede esuberi e licenziamenti”.

Prossimi appuntamenti previsti: 30 maggio a Bari incontro tra Azienda, Coordinamento RSU e organizzazioni sindacali, 19 giugno a Roma Cabina di Regia.

Share