Giro d’Italia. Viviani fa il tris e rafforza la maglia ciclamino. Dietro di lui Bennet che ieri lo aveva sconfitto. Yates sempre in rosa. Sabato lo Zoncolan, la montagna che fa paura

Giro d’Italia. Viviani fa il tris e rafforza la maglia ciclamino. Dietro di lui Bennet che ieri lo aveva sconfitto. Yates sempre in rosa. Sabato lo Zoncolan, la montagna che fa paura

Giro d’Italia. Elia Viviani fa tris. Ieri se l’era vista brutta, soprattutto rischiava di perdere la maglia ciclamino cui il campione olimpico tiene moltissimo. Un giorno male, un giorno bene. Fra l’altro, le critiche che gli erano piovute addosso per il suo comportamento nella tappa arrivata a Ferrara e vinta da Bennet le aveva prese male. La vittoria a Nervesa della Battaglia, altra tappa pianeggiante, battendo proprio Bennet, ancora in bella mostra, lo ripaga della sconfitta subita e gli consente di consolidare la maglia ciclamino con la quale vuole arrivare a Roma dove si concluderà il Giro, che per la verità non suscita grandi emozioni. Terzo è arrivato Van Poppel, quarto Modolo che ha sbattuto le mani sul manubrio quando sperava di vincere, quinto Gibbons e Yates conserva la maglia rosa con 47″ di vantaggio su Dumoulin. Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Alessandro Tonelli (Bardiani-Csf), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia) scattano dopo nove chilometri e raggiungono un vantaggio massimo di 3’28”. Vengono ripresi dal gruppo a -6 km dal traguardo dopo ben 165 chilometri di fuga. Domani la 14esima tappa da San Vito al Tagliamento al Monte Zoncolan, con salita finale di 10 chilometri al 12% di media con punte del 22% Una tappa della verità. La montagna fa paura a tutti.

Ordine d’arrivo della 13/a tappa del 101/o Girod’Italia di ciclismo, da Ferrara a Nervesa della Battaglia (Treviso), lunga 180 chilometri

1. Elia Viviani (Ita) in 3h56’25” (+10″ abbuono) (media 45,682 km/h) 2. Sam Bennett (Irl) s.t. (+06″ abbuono) 3. Danny Van Poppel (Ola) s.t. (+04″ abbuono) 4. Sacha Modolo (Ita) s.t. 5. Ryan Gibbons (Rsa) s.t. 6. Jean-Pierre Drucker (Lux) s.t. 7. Manuel Belletti (Ita) s.t. 8. Clement Venturini (Fra) s.t. 9. Baptiste Planckaert (Bel) s.t. 10. Jens Debusschere (Bel) s.t. 31. Domenico Pozzovivo (Ita) s.t. 34. Simon Yates (Gbr) s.t. 39. Tom Dumoulin (Ola) s.t. 52. Fabio Aru (Ita) s.t. 65. Chris Froome (Gbr) s.t.

Classifica generale del 101/o Giro d’Italia di ciclismo dopo la 13/a tappa

1. Simon Yates (Gbr) in 55h54’20” (km 2.316,7, media 41,434 km/h) 2. Tom Dumoulin (Ola) a 00’47” 3. Thibaut Pinot (Fra) a 01’04” 4. Domenico Pozzovivo (Ita) a 01’18” 5. Richard Carapaz (Ecu) a 01’56” 6. George Bennett (Nzl) a 02’09” 7. Rohan Dennis (Aus) a 02’36” 8. Pello Bilbao (Spa) a 02’54” 9. Patrick Konrad (Aut) a 02’55” 10. Fabio Aru (Ita) a 03’10” 11. Miguel Angel Lopez (Col) a 03’17” 12. Chris Froome (Gbr) a 03’20” 13. Ben O’Connor (Aus) a 03’25” 14. Carlos Betancur (Col) a 03’29” 21. Davide Formolo (Ita) a 06’03”.

Share