F1. Gp d’Azerbaigian. Gara caotica vinta da Hamilton, Mercedes, sulla Ferrari di Raikkonen e sulla Force India di Perez

F1. Gp d’Azerbaigian. Gara caotica vinta da Hamilton, Mercedes, sulla Ferrari di Raikkonen e sulla Force India di Perez

Lewis Hamilton vince il Gp d’Azerbaigian, quarta prova stagionale del mondiale di F1. Sul circuito cittadino di Baku l’inglese della Mercedes conquista il primo successo stagionale, il 63° in carriera e passa anche in testa al mondiale. Alle spalle del 4 volte iridato la Ferrari del finlandese Kimi Raikkonen e la Force India del messicano Sergio Perez. A Baku si è visto di tutto, incidenti a ripetizione, la disastrosa guerra in famiglia Red Bull, un numero infinito di giri con la safety car e addirittura un camion che per vari minuti ha stazionato in un punto della pista con grave rischio per i piloti (si ricordi quanto accaduto al povero Blanchi, tre anni fa a Suzuka). La gara meritava di vincerla Sebastian Vettel, partito bene dalla pole, e autore di una grande corsa, inseguito da Hamilton e Bottas. Raikkonen parte male, arranca intorno all’11ma posizione dopo essere stato coinvolto in un contatto alla partenza con Ocon e Sirotkin. Contro Vettel, dominatore per larga parte del gp, ha giocato indirettamente la faida in casa Red Bull tra Max Verstappen e Manuel Ricciardo. I due si sono disputati il sesto e settimo posto per tutta la gara, con sorpassi e controsorpassi, sembrava facessero una gara a due, spettacolare e pericolosa. Poi Ricciardo tampona Verstappen, macchine danneggiate, detriti vari sulla pista e safety car, i due lasciano le monoposto senza nemmeno guardarsi. Mancavano undici giri al termine e Vettel, fresco di pit stop, stava aspettando il momento buono per riprendersi il ruolo di capolista, momentaneamente occupato da Bottas che però non aveva ancora cambiato le gomme. Con l’ultimo di scena, lo scoppio della gomma di Bottas, Hamilton prende il comando fino alla fine.

Hamilton: “Bottas meritava di vincere e Vettel ha fatto un lavoro eccezionale”

“Non pensavo che ce l’avrei fatta. E’ stata una vittoria davvero emozionante, il team ha fatto un lavoro eccezionale e Vallteri Bottas avrebbe meritato di vincere, anche Sebastian Vettel ha fatto un lavoro eccezionale. Non me l’aspettavo, ma non abbiamo mai mollato”. Il pilota della Mercedes Lewis Hamilton commenta così la sua rocambolesca vittoria nel Gp d’Azerbaigian sfruttando la foratura di Valtteri Bottas e un errore di Sebastian Vettel nei giri finali.

Vettel: “gara intensa, Hamilton ha spinto molto. Ho sbagliato qualcosa”

“È stata una bella gara. Non sono contento del tutto perchè avrei potuto vincere e non ci siamo riusciti”, dice Sebastian Vettel, pilota della Ferrari, commentando ai microfoni di Sky Sport il suo quarto posto dopo essere stato a lungo al comando della gara. Sul tentativo fallito di sorpasso a Valtteri Bottas, il tedesco ha detto: “Non credo fosse esagerato, il margine c’era ma non ha funzionato. Ora è facile dire che era un rischio eccessivo, ma in quel rettilineo non avevo troppe alternative. Valtteri era davanti e non potevo andare a destra perché c’era Lewis. Quando ho bloccato le gomme ho perso la posizione anche con Sergio (Perez, ndr). Avevo un buon passo, una buona gara. Avevo la possibilità di vincere, sono contento di averci provato. Ma va così. Ho sbagliato qualcosa, ma questo non condiziona il giudizio sulla gara”. Sulla forza della Mercedes, Vettel ha concluso: “La cosa positiva è che non sappiamo se siamo la macchina migliore. È stata una gara intensa, Hamilton ha spinto molto. E’ stato divertente”.

Raikkonen soddisfatto per il secondo posto insperato per come è andata la gara

E’ molto soddisfatto il pilota finlandese della Ferrari Kimi Raikkonen dopo il secondo posto nel gp di Azerbaigian, un podio insperato visto come era cominciata la gara e come poi è proseguita fra colpi di scena a ripetizione. “L’inizio è stato difficile, ho avuto un contatto con Ocon subito dopo la partenza, non mi ha visto. Non è stato l’inizio ideale per me, poi ho avuto un po’ di fortuna a poter continuare la gara. Ho faticato a riscaldare le gomme a sufficienza, ho aspettato per vedere se altri avessero problemi, alla fine ho avuto ragione”.

I due protagonisti negativi della Red Bull, Verstappen e Ricciardo

Sono stati i due protagonisti in negativo del Gp di Azerbaigian: Max Verstappen e Daniel Ricciardo hanno commentato ai microfoni di Sky l’incidente che li ha visti protagonisti. “Non importa come è successo, è una cosa negativa per il team. Non avremmo dovuto andare addosso uno all’altro. Avevamo fatto una bella battaglia, ma certamente mai avrei voluto fare un incidente così”, ha detto l’olandese. “Ho già parlato con Daniel, personalmente parlerò poi con il team”, ha aggiunto. “E’ una situazione difficile. Il team ci lascia battagliare, mi piace ma ci eravamo toccati già uno o due volte. Alla fine abbiamo rischiato, io pensavo di trovare spazio per passarlo. Non dobbiamo puntare il dito uno contro l’altro, ma dobbiamo solo chiedere scusa al team”, ha aggiunto l’australiano.

L’ordine di arrivo del Gran Premio di F1 di Azerbaigian, sul circuito di Baku:

1. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) in 1h43:44.291 (media: 177.012 km/h); 2. Kimi Räikkönen (FIN/Ferrari) +2.460; 3. Sergio Pérez (MEX/Force India-Mercedes) +4.024; 4. Sebastian Vettel (GER/Ferrari) +5.329; 5. Carlos Sainz Jr (ESP/Renault) +7.515; 6. Charles Leclerc (MON/Sauber-Ferrari) +9.158; 7. Fernando Alonso (ESP/McLaren-Renault) +10.931; 8. Lance Stroll (CAN/Williams-Mercedes) +12.546; 9. Stoffel Vandoorne (BEL/McLaren-Renault) +14.152; 10. Brendon Hartley (NZL/Toro Rosso-Honda) +18.030; 11. Marcus Ericsson (SWE/Sauber-Ferrari) +18.512; 12. Pierre Gasly (FRA/Toro Rosso-Honda) +24.720; 13. Kevin Magnussen (DEN/Haas-Ferrari) +30.663; 14. Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) +1 giro. Miglior giro: Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) 1:45.149.Ritirati: Esteban Ocon (FRA/Force India-Mercedes), Sergey Sirotkin (RUS/Williams-Mercedes), Nico Hülkenberg (GER/Renault), Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull-Renault), Max Verstappen (NED/Red Bull-Renault), Romain Grosjean (FRA/Haas-Mercedes) e Valtteri Bottas (FIN/Mercedes).

La classifica del Mondiale piloti dopo il Gp di Azerbaigian:

1. Lewis Hamilton (GBR) 70 punti; 2. Sebastian Vettel (GER) 66; 3. Kimi Räikkönen (FIN) 48; 4. Valtteri Bottas (FIN) 40; 5. Daniel Ricciardo (AUS) 37; 6. Fernando Alonso (ESP) 28; 7. Nico Hülkenberg (GER) 22; 8. Max Verstappen (NED) 18; 9. Sergio Pérez (MEX) 15; 10. Carlos Sainz Jr (ESP) 13.

La classifica del Mondiale costruttori:

1. Ferrari 114 punti; 2. Mercedes 110; 3. Red Bull 55; 4. McLaren-Renault 36; 5. Renault 35.

Share