Alpi svizzere, morti quattro escursionisti e cinque sono in condizioni critiche. Bloccati da una tormenta e costretti a trascorre la notte al gelo

Alpi svizzere, morti quattro escursionisti e cinque sono in condizioni critiche. Bloccati da una tormenta e costretti a trascorre la notte al gelo

Quattro alpinisti sono morti e altri cinque versano in gravissime condizioni in Svizzera dopo essere stati costretti a trascorrere la notte al gelo sulle Alpi, a oltre 3.200 metri, a causa del maltempo che li aveva bloccati. Lo riferisce la polizia locale, precisando che le vittime facevano parte di due gruppi composti da 14 escursionisti di nazionalità italiana, tedesca e francese.

Gli alpinisti si trovavano sull’Haute Route Chamonix-Zermatt, quando sono stati sorpresi da una bufera che ha impedito loro di raggiungere il rifugio. L’operazione di salvataggio è partita dopo un allarme lanciato dal gestore del rifugio verso le 6.30. Sette gli elicotteri impiegati. Verso le 12.30 tutti gli alpinisti sono arrivati negli ospedali del Canton Vallese, Berna e Losanna. La polizia ha istituito una linea di assistenza per stabilire contatti con le famiglie.

Share