Intera famiglia uccisa dal monossido di carbonio nell’Alessandrino

Intera famiglia uccisa dal monossido di carbonio nell’Alessandrino

Tragedia a Vignole Borbera, in località Molino, nell’Alessandrino dove un uomo, la sua compagna e il figlio diciannovenne di lui hanno perso la vita, presumibilmente a causa delle esalazioni di monossido di carbonio provenienti dalla candaia. Si tratta di Luca Baroni, il figlio Mattia e la compagna di Luca, M.M. A dare l’allarme sarebbe stata la madre del ragazzo che dalla sera prima non aveva notizie del figlio.

Dalla prima ricostruzione fatta dai carabinieri, sembra che il monossido si sia sprigionato durante la notte, cogliendo i tre nel sonno. Immediati gli interventi dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine ma per Luca, Mattia e Maraingela non c’era già più nulla da fare. I corpi sono stati trasportati all’obitorio di Novi e sono a disposizione dell’autorità giudiziaria che aprirà probabilmente un’inchiesta.

Share