Principio d’incendio al Fatebenefratelli di Roma. Attimi di paura tra i pazienti, poi il ritorno alla normalità. Nessun ferito

Principio d’incendio al Fatebenefratelli di Roma. Attimi di paura tra i pazienti, poi il ritorno alla normalità. Nessun ferito
Un principio di incendio si è sviluppato all’interno di un bagno al pianterreno dell’ospedale Fatebenefratelli di Roma all’Isola Tiberina. Le fiamme si sono sprigionate in un’area al piano terra, dove non si trovano reparti né ambulatori, dunque non sono stati coinvolti né spostati i pazienti ricoverati. L’area interessata si trova fra la farmacia e gli uffici di gestione amministrativa dei ricoveri, dove sono stati evacuati i dipendenti. All’origine del principio di incendio potrebbe esserci un mozzicone di sigaretta, gettato in un bagno, ma si sta ancora indagando sulle cause.
Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco. La situazione, sottolineano dall’ospedale, “è sotto controllo. Una volta sul posto, i pompieri hanno evacuato alcuni pazienti nel panico a causa dei messaggi lanciati dagli altoparlanti e dall’acqua presa a piovere dal sistema automatico di spegnimento. Ma, come fanno sapere dall’ospedale, l’incendio è avvenuto in una zona riservata ai dipendenti, tra la farmacia e l’area di accettazione amministrativa: “I degenti trasferiti sono stati spostati come previsto dalle normali procedure che si attivano in casi del genere”. I vigili del fuoco hanno concluso il loro intervento intorno alle 18.
 
Oltre ai Vigili del Fuoco, che avranno anche il compito di ricostruire quanto accaduto nella dinamica che ha scatenato il piccolo rogo, anche la Polizia di Stato che invece avrà il delicato compito di risalire all’eventuale responsabili, che, vista l’area interessata dall’emergenza, potrebbe essere solo un dipendente, visto che quei locali sarebbero nella disponibilità dei soli dipendenti. In queste ore saranno anche passate al setaccio le immagini delle telecamere posizionate nel nosocomio e che potrebbero far risalire al responsabile.
Share