Televisione. A quasi 87 anni muore Aldo Biscardi, creatore del Processo del lunedì, trasmissione celebrata perfino nel Guinness dei primati

Televisione. A quasi 87 anni muore Aldo Biscardi, creatore del Processo del lunedì, trasmissione celebrata perfino nel Guinness dei primati

È morto questa mattina a Roma Aldo Biscardi, giornalista e conduttore televisivo, ideatore del “Processo del Lunedì”. Avrebbe compiuto 87 anni tra poco più di un mese. Giornalista sportivo, prima di carta stampata al Mattino e a Paese Sera (dove fu capo del servizio sportivo, succedendo ad Antonio Ghirelli) aveva debuttato nel 1979, alla Rai. Nel 1980 ideò il “Processo del Lunedì”, primo talk show sul mondo del pallone di cui divenne anche conduttore nel 1983. Nel 1993 lasciò la Rai per passare a Tele+, dove esordì col nuovo programma “Il processo di Biscardi”, che trasferì poi, sempre con la stessa formula su altre emittenti, da Telemontecarlo a 7 Gold. A dare la notizia della morte del conduttore è stata la famiglia. Nel 2015 aveva lasciato la sua ‘creatura’, un record di longevità, certificato dal Guinness dei primati: già nel 2013 erano state riconosciute 33 edizioni consecutive con lo stesso conduttore. Il marchio è stato ereditato dai figli. Biscardi si spegne nell’anno dell’introduzione della Var. Lui, che della Var è sempre stato un grande sostenitore e per cui aveva anche fatto una petizione online su change.org, raccogliendo quasi 10mila firme. Biscardi era ricoverato da qualche settimana al Policlinico Gemelli, assistito dai figli, Antonella e Maurizio.  Si svolgerà domani alle 15 nella Chiesa di San Pio X nel quartiere Balduina di Roma la cerimonia funebre. Lo ha detto all’Adnkronos la figlia del giornalista Antonella, precisando che, sempre nella Chiesa di San Pio X, alle 12 sarà allestita la camera ardente del padre.

“Con Aldo Biscardi scompare oggi un grande giornalista, ideatore e conduttore di trasmissioni sportive che hanno cambiato il modo di raccontare il calcio in tv”: la Rai, in una nota, esprime la propria vicinanza alla famiglia di Biscardi ricordandone la carriera e i successi, dall’esordio in video nel 1979, al “Processo del Lunedì”, al ritorno, in tempi più recenti, come ospite nei programmi sportivi e di informazione.

 

Share